username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elisabetta Pedata Grassia

in archivio dal 08 mar 2010

05 marzo 1988, Napoli

segni particolari:
Un'acrobata senza rete di sicurezza. 

mi descrivo così:
" (...) Magari fossi una candela in mezzo al buio." M.D.

23 novembre 2011 alle ore 15:32

Non ci sono storie

Il racconto

Storie che non esistono, c'era una volta una volta che non c'era.

Ho visto la donna leggere le pagine del mio libro, ha letto di sua madre e sono stata io, a provocare la commozione.

Vorrei essere più silenziosa d'una piuma nel vento , ma l'anima esce fuori dagli occhi senza catene . E allora tutti mi vedono danzare, allora tutti mi vedono girare come una trottola colorata impazzita frenetica .

Non smettono di provare amore, bimbe sconosciute che mi rincorrono e mi baciano. Esco fuori chiudo la porta...e mi dico " ma io non ho fatto niente "

Sì non ho fatto niente

per sentirmi Ti amo urlato alle  orecchie

Non ho fatto niente

né mura solide

né successo

né il mio ego celebrato

niente di niente

Vola l'aquilone

senza filo

Smuovendo l'inamovibile caos

Brillando come le stelle lontane

Non parlano

Luccicano

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento