username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emanuele Forcina

in archivio dal 29 nov 2005

29 dicembre 1981, Gaeta

segni particolari:
Marchiato a fuoco dalla musica

mi descrivo così:
... Un bambino intento ad osservare il mondo con gli occhi spalancati...

29 novembre 2005

Qui

Davanti il rifugio dei miei sogni
in bilico tra essere e non essere,
intrappolato e protetto dal metallo.
Prendo a prestito
il pianto del cielo gonfio,
il suo freddo alito e il suo profondo cuore.
Qui,
note sparse di sfortune vissute,
di altre nuvole tanto uguali
a queste,
di altri cristalli incrinati,
ragnatele che trattengono ciò che sento adesso
... alone alone alone...
Pochi fari sfrecciano,
la luce rifratta,
e suoni molto lontani, solo pochi
decisi a vivere, incuranti.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento