username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilia Filocamo

in archivio dal 18 feb 2011

13 febbraio 1977, Pompei

segni particolari:
Ars longa, vita brevis.

mi descrivo così:
Scrivere è tutta la mia vita. Wolfskin, in uscita nel 2014, è il film tratto dalla mia fantasy novel. Diretto da un giovane regista americano di horror e thriller, è ambientato fra l'Abruzzo e Spoleto ed è il  primo capitolo di una saga di streghe e licantropi. 

18 aprile 2012 alle ore 12:50

Cento 95

Allora non ho forse spurgato bene la colpa?
Sono stata capace? Ho estirpato con talento
il traliccio ormai guasto.  Non cadrà più.
Non cadrà più. L'ho redarguito, punito, invitato
a cercarsi un'altra arteria a cui sbarrare il flusso
di salute. Ora mi guardano, si passano la notizia
del mio ritorno come il segno della pace, dicono
che ho ancora addosso i vestiti. Mi toccano increduli:
dove dorme il miracolo? Tutto è sano: la testa a nord
del cuore, il cuore finalmente al suo pasto: poche
carezze, un truciolo per albero, una tegola per coperta.
La pialla? La pialla? C'è forse una pialla per sgorbiare
al mio sangue il segreto? Ora sono tranquili:
ho fatto il mio devo, placido mulo che annuisce e ringrazia
al nuovo calcio. Tutto è sano: per quello che è stato,
silenzio! Non va pronunciata neanche la coda del male
che poteva finirmi. Sono scampata, io naufraga del morso
che avrebbe annegato chiunque. Mi celebrano, mi osannano,
ma la sposa è morta. Girano in processione con una salma
sulle spalle: sono un corvo, il mio volo è lutto. Mi allestiranno
una teca come nido: crederanno di vedermi là dentro guarita,
come cercassero il solletico in una bara piena.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento