username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilia Filocamo

in archivio dal 18 feb 2011

13 febbraio 1977, Pompei

segni particolari:
Ars longa, vita brevis.

mi descrivo così:
Scrivere è tutta la mia vita. Wolfskin, in uscita nel 2014, è il film tratto dalla mia fantasy novel. Diretto da un giovane regista americano di horror e thriller, è ambientato fra l'Abruzzo e Spoleto ed è il  primo capitolo di una saga di streghe e licantropi. 

20 aprile 2012 alle ore 13:25

Cento 99

A domani, sono stanca. Se non apro,
hai la chiave. Anzi due. Una prova, l'altra riesce:
è questo il segreto per esaudire una porta. 
Il nostro appuntamento finisce sempre con un forse, un
roveto a cui appendiamo le possibilità ad asciugare,
il dubbio è una bella sibilla a due sillabe, un cerbero monco:
vinceremo, ci perderemo. Io ci metto gli occhi, tu aggiungi
le gambe e, ti prego, le tue spalle, la lingua.
Verranno bene i nostri figli. Ci somiglieranno all'alba:
avremo un tavolo grande abbastanza per passarci
la fame e coperte per coprire. Non allarmarti se
tarderanno: ti ho insegnato la pazienza, te l'ho
dettata. Ricordi? Tu mi volevi ancora bollente
del primo fulmine, io raffreddavo agli angoli
dei nostri incontri.  Quando entrerai, non accendere
la luce, boccheggia al buio, urta se necessario.
Mi piace il passo delle cose cadute, l'inciampo
che fa l'insicurezza, almeno saprò quanta
folla ho in casa.  Non parlare. Non mandare la
voce in avanscoperta. Solo trovami ed usa la mano
come segugio. Non anticiparmi più niente,
non prevedere, scommettere:fammi regali
senza biglietto.Dammi nome solo guardandomi:
cerca bene sulla pelle la marca del mio fabbricante.
Deve aver lasciato fuori una vite: il difetto è la mia garanzia.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento