username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilio Basta

in archivio dal 21 nov 2012

28 giugno 1945, Venosa (PZ) - Italia

mi descrivo così:
Sono un sensibile sognatore, amante di tutta la poesia di autori emergenti.

19 dicembre 2021 alle ore 19:28

E Venne Il Giorno

In questo momento
Parla il tempo fuggito.
 
Quanta storia bolle
Sotto gli occhi
Delle notti giulive.
 
Passo dopo passo
Ruotano nell'aria
Spazzate dal vento
Dei ricordi.
 
Mi ricordo pure
Di una saetta nel cielo
Che fece tremare tutto
Da parte a parte.
 
Pure il giorno tremò
E il nostro notturno
Da buio si fece luce.
 
Luna madre delle stelle
La tua indomita luna
Svanita come un sogno
Nella penombra mattutina.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento