username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilio Basta

in archivio dal 21 nov 2012

28 giugno 1945, Venosa (PZ) - Italia

mi descrivo così:
Sono un sensibile sognatore, amante di tutta la poesia di autori emergenti.

05 dicembre 2012 alle ore 12:15

Il Mondo Piange

Le lacrime di quest’oggi
Sono simili a quelle di ieri
Uguali a quelle di domani

Sono lacrime limpide-torbide
Che si miscelano alle acque
Chiaro-scuro del mio mare

Sono lacrime musiciste
E si perdono nel frastuono
Che respira il dì e la notte.

Il mio cuore prodigo
Semina amore puro
Ma raccoglie dolore.

Lo so nessuno vive per scelta
O per invocare la sua morte
Ma il mondo vive la sua fine.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento