username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Enrico Dignani

in archivio dal 28 ago 2009

03 novembre 1956, Tolentino

segni particolari:
Poeta e pittore molto bravo.

mi descrivo così:
Né bello né brutto, un tipo.

14 dicembre 2012 alle ore 17:24

Natale 2012

Oh! Stella stellina che brilli lassù.
ravviva il tuo lume che nasce Gesù.

I buoni sapori, i cari vecchi,
le belle ragazze, festosa vita serena.
Il paradiso è il Nulla profumato.
Con pochi soldi si compra il Natale,
senza soldi sei un problema!
Babbo Natale ha la divisa come i carabinieri,
se fa il comunista va sulla croce, come Gesù,
Viva la croce, Viva la croce!
L’inferno è il Nulla puzzolente.
Milioni di buste paga, milioni di panettoni
milioni di esistenze a norma,
se rimani indietro sei un problema,
Buon Natale problema.
I nostri libri, i buoni odori
gli amici migliori, serena vita festosa.
Babbo Natale il tuo cuore esagerato
ci assiste a tua insaputa come la luna:
tu a chi vuoi più bene:
a Gesù o all’Onorevole Barabba?
Buon Natale al disagio mentale ed ai barboni,
disabili a cui comprensibilmente nessuno vuole bene.
Le brutalità e le brutture
sono scomode e noiose, tipo le macerie.
Buon Natale Quirinale che ci proteggi
con i benevoli brutali
salutari campi di concentramento
nelle sacrosante carceri.
Buon Natale al Signore delle Mosche.

Angelo santo stammi vicino
dammi la mano che sono piccino.

(enrico dignani)

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento