username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Ermanno Bartoli

in archivio dal 21 mar 2012

14 luglio 1954, Reggio Emilia - Italia

mi descrivo così:
Ex Tecnico Telecomunicazioni; da anni scrivo racconti e poesie. Sono appassionato della cultura degli indiani d'America, del Trascendentalismo americano facente capo a Ralph Waldo Emerson e di fantascienza.

21 marzo 2012 alle ore 15:16

L'amore al ranuncolo dei fossi

Non l’ho dimenticato, sai,
quel tempo… china su di me
che mi curasti le ferite!
E affannose erano le mani,
affannosi il seno ed il respiro…
e quel vestito pesca,
maculato rose e sangue!
Quella volta che, movendo l’aria
a un nome al quale non mi riconosco,
mi nominasti amore!

Corro con l’auto
verso un lavoro a orari
che so di non amare;
ferendo forte l’asfalto della strada
al punto dove,
un sentimento prima,
ranuncoli d’ogni tempra e sfumatura
usavano alternarsi all’erba

nell’aspra umidità dei fossi.

Non l’ho dimenticato, sai?… 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento