username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Fabio Meneghella

in archivio dal 03 mar 2013

25 maggio 1988, Bari - Italia

28 novembre alle ore 19:01

Il Perimetro della Musica, Fusione Temporale

Il racconto

L’ultimo battito della prima Stella accende il firmamento, forgiando l’oscurità dell’Universo.
L’ultimo battito della prima Stella in eterno risuona nei nostri cuori, ritmando l’anima.
Su un oceano avvolto dalla notte, la vita comincia il suo lungo viaggio.
Un viaggio senza futuro, percorrendo tenebre costellate da piccole speranze lontane miliardi di anni luce.
Un viaggio ad occhi aperti in un Universo ad occhi chiusi, a velocità tale da fermare il tempo, sfiorando con timore l’invisibile oscurità.
Ma come la notte, l’oscurità è la strada che porta ad una nuova alba!
Una forza ignota rallenta il suo cammino e il tempo improvvisamente riparte.
Sono qui, ti vedo, sei il mio passato, la nostra anima batte nel tuo cuore, sento l’onda dei tuoi sogni inondarmi la mente.
Tra le mani il nostro tempo, che fonderemo per creare l’eternità.
Il perimetro della musica si sgretola, libere note ci avvolgono, la fusione temporale ha inizio.
Una nuova Genesi si manifesta, le mie dita si avvicinano e, trepidando, accarezzano il tuo respiro.
Sono a pochi secondi dal mio passato, a pochi secondi  dalla nostra unione, a pochi secondi dalla nascita del futuro.
Madre tempo della vita, nel  grembo Paradiso la sua nuova melodia è sbocciata.
L’ultimo battito della prima Stella pulsa nel suo cuore.
L’ultimo battito della prima Stella ha creato una nuova melodia, che risuonerà in eterno nel firmamento!
Il figlio del tempo riprende il suo viaggio, un viaggio ad occhi chiusi in un Universo ad occhi aperti, a velocità tale da fermare il tempo, sfiorando con timore l’invisibile oscurità.
Ma come la notte, l’oscurità è la strada che porta ad una nuova alba!

Fabio Meneghella

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento