username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Fabrizio Diotallevi

in archivio dal 28 feb 2008

28 giugno 1965, San Gallo (Svizzera)

mi descrivo così:
Amo l'arte e ammiro chi riesce in questo mondo ad aver la forza e la costanza di far uscire ancora i sentimenti

29 febbraio 2008

La fatina

La notte, con il giorno si alterna
con la luna, ti fermi a parlare
sotto una piccola lanterna
le stelle ti stanno a guardare

sul tuo riposo, ora veglia la foresta
un vecchio olmo, come guardiano
bagnata, è ancora la tua testa
che il vento asciuga piano, piano

ogni sera, la mia fantasia
è con te, che prende il volo
ti scrivo un'altra poesia
e mi sento meno solo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento