username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Federico Sciapeconi

in archivio dal 30 giu 2006

Monfalcone

segni particolari:

mi descrivo così:

27 novembre 2006

Sotto la pioggia

La pioggia
lava
le candide nuvole di sapone
disperse
nello sconfinato cielo color cobalto,
masse di ombrelle danzanti
cercano riparo
in capanne di mattoni,
la città
si nasconde
dietro oceani di vetro,
dagli alberi
cadono stantie foglie
come canoe
alla deriva
in una turbinosa tempesta,
la pioggia
libera la strada
dal brusio incauto
di passanti scoperti
così io
rimango solo
al centro
di un universo d'acqua
e
divento tutt'uno
con ogni goccia di pioggia
che attraversa la mia calda pelle,
per la prima volta
nella vita
mi sento
libero

Commenti
L'autore ha scelto di non ricevere commenti