username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Fiorella Cappelli

in archivio dal 23 apr 2012

18 ottobre 1953, Roma - Italia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2014.

mi descrivo così:
Poetessa, scrittrice, recensionista e giornalista free-lance. Tanta passione  per la scrittura: poesia in lingua e in vernacolo romanesco, narrativa, aforismi; amore per la lettura. Organizzatrice di eventi culturali, mostre d'arte e presentazioni libri. 

08 febbraio 2013 alle ore 18:40

Còre Matto

Còre, lo sento ‘sto rimbarzo ‘n petto
come si tu volessi sortì fora
nun me fa’ scherzi, che nun è l’ora
nun è er momento de giocà  a dispetto

Làssame finì qualche lavoretto
so’ tanti li progetti che ciò ancora
du’ belle fije da piazzà a dimora
e, a bon bisogno, buttà giù ‘n sonetto.

N’avemo avuti inzieme, de momenti
lo so, ciavrò da famme perdonà
ma io m’inzogno certi cambiamenti…

Stamme vicino, nun m’abbandonà.
mentr’io m’accollo  tutti li tormenti…
Tu, a ‘la Commare dije d’aspettà.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento