username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesca Dono

in archivio dal 01 giu 2016

Milano - Italia

segni particolari:
Sono un nessuno che scorre in un niente. Il fuori luogo del tempo in uno spazio indefinito.

18 maggio alle ore 8:34

collage di strappi mozzafiato

ci sono duemilaottocento chiavi . Centocinquanta arachidi vicino al muro. Troppa fretta. La calce secca torna indietro.

Collage di strappi mozzafiato. Un cordiale benvenuto dal Marocco. Il rumore attraversa il fondo. La luce di un oblò materiale.

I neri salutano la “Star Clippers”senza nemmeno un fazzoletto. Che storia! Può la nave crociera viaggiare sul sedile posteriore della corrente?

Il nome della donna è Lupita . Lo scorso inverno quelle mani hanno fatto il giro del mondo. A picco del mare forza 8.

Qui i pesci abboccano per fortuna- lei dice.Nell’acqua placida.  Da un’esca all’altra di ultima generazione.Cerco un pò di sole nella geografia confusa.

A mezzanotte la schiuma nera.I radar di piombo. Ci sono duemilaottocento chiavi.Le scialuppe di salvataggio con le chiavi arrugginite.

Solo sei mesi di tempo e Panarea sputa le pietre dal bordo polveroso. Uno schiribizzo di poco. Letale e cadenzato ai nostri occhi.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento