username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesca Lo Bue

in archivio dal 05 mar 2011

Lercara Friddi - Italia

17 aprile alle ore 10:04

Lontananza (Lejanìa)- in ricordo di Luis Sepùlveda

lLontananza

                                                     Un buco scuro scavava
                                                     la pietra della mia anima
                                                      e lì la mia patria ardeva
                                                chiamandomi, aspettandomi, incitandomi
                                                      a essere, a perseverare, a patire
                                                                     ( Pablo Neruda)
 
Verrà con ramaglie di fiori neri,
ti porterà l’alone delle iridescenze
e chiuderai gli occhi…
e fuggiranno le voci dai sotterranei boschi brulicanti
verso le rive degli abissi del sole.
Chiuderai gli occhi ai legni che ti guardano,
alla tua ombra, sconosciuta sorella.
Dove andrà la tua pena di distanza?
 
Solo,
col mio bastone storto,
senza la mia casa,
con questa forza senza grazie,
con le frecce del crepuscolo che s’avvicinano.
 
LejanÍa
Vendrá con ramajes de flores negras,
te traerá el halo de las iridiscencias
y cerrarás los ojos
y huirán las voces de los subterráneos boscosos,
hacia las riberas de los abismos del sol.
Cerrarás los ojos a los troncos que te miran,
y a tu sombra, desconocida hermana.
¿Dónde irá tu pena de lejanía?
 
Sola,
con mi bastón torcido, sin mi casa
con esta fuerza sin ventura,
con las flechas del crepúsculo que se acercan...

Commenti
  • Anna Maria Conti Sepulveda è morto lontano dal suo Cile, quella patria che "ardentemente lo chiamava". Nella poesia di F. Lo Bue questa distanza è ancora in cerca, in un lutto esasperato da "fiori neri". In Lontananza l'anima, ombra-sconosciuta sorella, compie un percorso epico di riappropriazione di sé (la patria) fino ai vorticosi e accecanti abissi del sole. Del corpo rimane il sostegno a un bastone storto, la forza sgraziata, la fine incombente.

    18 aprile alle ore 10:23


Accedi o registrati per lasciare un commento