username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Giuliano

in archivio dal 13 set 2011

Idria - Italia

segni particolari:
Barba bianca e capelli radi. Scrivo e pubblico articoli di Didattica della chimica in "CnS" (SCI) e in "Scienze & Ricerche" (AIL), in www.latinainvetrina.it, in www.buongiornolatina.it e in http://educa.univpm.it. Aborro la separazione della cultura umana, che è una e una sola.

mi descrivo così:
I romanzi:I sassi di Kasmenai,Il foglio;Come fumo nell'aria, Prospett.Ed.;Il cercatore di tramonti, Il foglio; L'intrepido alchimista,SensoInversoEd.; Sulle ali dell'immaginazione,Aracne. Le poesie: M'accorsi d'amarti;Quando bellezza m'appare;Ragione e sentimento;Voglio lasciare traccia,Libr.Ed.Urso

01 aprile 2012 alle ore 23:35

Hydra

Colli, valli, pianori,
spumeggianti di roseti colorati,
di sugheri e carrubi popolati,
di maestosi gelsi adornati,
pe’ dolci frutti albini o sanguigni ricercati,
di giganteschi isolati bagolari abitati,
che da infanti,
di cerbottana armati,
venivano in autunno montati.

Colli, valli, pianori,
dall’odoroso
ampio manto
verdognolo smeraldo coperti
poi virante al giallo
dai ruminanti tanto desiderato,
dal fresco odor di rugiada mitigati,
d’alberi puntellati
di candidi mielosi
fiori odorosi
dall’eccelsa invertita ambrosia.

O amata Hydra, questa sei tu!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento