username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Giuseppe La Rosa

in archivio dal 15 set 2008

01 settembre 1980, Catania - Italia

segni particolari:
Misantropo

mi descrivo così:
Nessun giudizio potrà scalfire l'anima delle mie dita che brandiscono la penna

11 novembre 2010

Adesso dormo

Mi abbandono
all'ultimo passo
chiudendo gli occhi.
Dischiusi i miei sogni
lascio zittire l'anima
quieta e calma
nel riposo.
Bramose lenzuola
calde e morbide
guidano i pensieri,
trucidano le serpi
in seno alla mente.
Sbavo d'ansia
e ricopro di tepore
il mio cuore dissonante:
bellicoso bersagliere
d'amore.
Sfuggo allora, certo
in un lesto coprire
di manto celeste
il mio corpo sollevato
dal peso atterrante
di biglie pesanti.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento