username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Giuseppe La Rosa

in archivio dal 15 set 2008

01 settembre 1980, Catania - Italia

segni particolari:
Misantropo

mi descrivo così:
Nessun giudizio potrà scalfire l'anima delle mie dita che brandiscono la penna

31 maggio 2011 alle ore 23:45

L'ultimo atto

Accresce con prepotenza,
larga come macchia di miglio,
la leva stracciata dello zelo.
Attraverso le sue fatiche
e le cumulate debolezze,
grame, inestinguibili,
penetra con astuzia, sfiorandola
quasi con un ghigno di dolcezza,
l'ago sottile della morte
e il pover uomo, che bramava
passioni nel silenzio,
urge al bisogno del perdono.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento