username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Primerano

in archivio dal 22 ago 2012

02 dicembre 1974, Vibo Valentia - Italia

mi descrivo così:
Ho vissuto una vita da favola, ma quella che verrà sarà sicuramente migliore. La mia è stata una gioventù semplicemente e decisamente meravigliosa,tra alti e bassi mi sono impegnato tanto, ma mi sono divertito moltissimo! Non ho parole per descrivere il mio vissuto.

19 settembre 2012 alle ore 7:34

Scrutando nell'archivio della mia coscienza

di Francesco Primerano

editore: YouCanPrint

pagine: 126

prezzo: 9,90 €

Acquista `Scrutando nell'archivio della mia coscienza`!Acquista!

Insolita ed intrigante la commistione tra visivo e poetico, nel bel libro di Francesco Primerano, che ha il coraggio di affrontare temi profondi con leggerezza e simpatia, che è capace di accostarsi al lettore invitandolo con un sorriso a partecipare ai suoi sogni ed alle sue speranze.
Ci sono temi che ricorrono in queste pagine, esperienze infantili che ci vengono proposte con delicatezza, disagi e profonde passioni giovanili che rivelano la straordinaria capacità dell'autore di toccare il cuore vero dell'esistenza e di farne partecipe il lettore.
E ci sono termini speciali a cui fa riferimento Primerano, che "considera valore ogni forma di vita...." (pag.51): c'è l'anima, che per lo scrittore è il punto da cui partire e soprattutto, il punto preciso a cui tornare, perchè al fondo dell'anima riposano tutte le immagini e le esperienze di una gioventù vissuta a piene mani.
Imperante una leggera nostalgia per il tempo che passa, per tutto quello che è stato e che non può essere rifatto, ma la ragione la giustifica e siamo invitati a non fare "dietrologia", a non vivere nel passato, ma a restare fermi e saldi nel momento presente, perchè, come dice chiaramente a pag.63: "la vita è adesso".
Brevi poesie istintive, giochi visivi, montaggi fotografici da cui ci osserva il volto serio di un giovane uomo che guarda la vita ad occhi aperti, perché apertamente insiste a credere che "la vita va vissuta intensamente" (pag.82).
Molte fotografie, molti collages affascinanti che accompagnano i testi, alcuni brevi, altri più lunghi e strutturati, a volte solo alcune veloci frasi illuminanti:
"Crederci sempre, arrendersi mai" (pag.90).
E noi crediamo che la "forza interiore" a cui fa spesso riferimento Francesco Primerano, lo porterà sicuramente lontano.

recensione di Niva Ragazzi

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento