username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gabriella Stigliano

in archivio dal 05 lug 2013

Napoli - Italia

mi descrivo così:
M'incanta l'arte e anche l'arte delle parole che genera poesia, storie, visioni, emozioni e sensazioni. Esprimo a modo mio l'assurdo mondo che mi ritrovo dentro.

mercoledì alle ore 12:35

Mi ricordo

Mi ricordo le nude parole
di un giorno teneramente
mortale,
un tremore nelle mani,
mille battiti nel petto
e sulla bocca un suo solo bacio.
Mi ricordo il passo
di un amore con i respiri
nell'innocenza,
che si fermava un attimo
all'arrivo della prima lacrima,
che nasceva nei miei occhi
immersi già nella sua anima.
Mi ricordo poi le ombre
arrivate inevitabili,
il destino contrariato,
i silenzi che domande
nascondevano
dentro i miei cieli malinconici.
Mi ricordo di aver perduto
un sogno intero,
di averne amato
ogni sua traccia dispersa
e nella resa,
svestirmi di difese,
sentire più amore
che ancora lentamente tesse
invisibili forme ed emozioni
e accettare di diventarne parte
misteriosamente.

 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento