username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gabriella Stigliano

in archivio dal 05 lug 2013

Napoli - Italia

mi descrivo così:
M'incanta l'arte e anche l'arte delle parole che genera poesia, storie, visioni, emozioni e sensazioni. Esprimo a modo mio l'assurdo mondo che mi ritrovo dentro.

06 settembre alle ore 20:47

Non posso offrirti molto

Non posso offrirti molto,
anzi quasi niente,
non so dove finirò
i miei giorni,
non so dove sarò
tra qualche anno.
Ho poco più di niente
da darti,
non ho molta capacità
di rapportarmi
agli altri,
ho ancora del veleno
nelle mie vene,
devo ingoiare ancora
il sale di qualche lacrima
che vuole uscire
da questi miei occhi,
che hanno visto
dolori e miracoli.
Non posso offrirti molto,
non posso essere
l' armonioso essere
che vive sempre di sorrisi
e di giorni perfetti
di incastri,
sono un essere che scrive
visioni ed emozioni,
che vive di emozioni,
che sfugge agli occhi altrui
per non vedere
il riflesso dei propri errori.
Porto un cuore
più volte tormentato,
consumato dall'amore
quasi mai ricambiato,
lasciato a stancarsi
di solitudine,
abbandonato e muto
dentro il silenzio
di preziosi anni.
Posso offrirti
l'amore che si è diffuso
dentro,
posso aspettare
ogni tuo ritorno,
posso ammirarti
dalle mie ombre,
posso essere con te
sulla strada che percorri,
posso amarti
nonostante il dolore
che potrai darmi.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento