username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gerardo Di Filippo

in archivio dal 23 nov 2005

09 marzo 1978, Benevento

segni particolari:
Il poeta degli angeli. Pubblicato in varie antologie, premiato in svariati concorsi letterari. Il mio contatto MSN è [email protected]

mi descrivo così:
Sono il poeta degli angeli, cerco di vivere con ciò che so fare meglio: scrivere e amare.

03 maggio 2006

Di questo cielo incompreso

Respiro l’aria che muovi,

sperando di coglierne profumi e pensieri,

come quando recisi i miei polsi tra i rovi,

delle rose in cui pensavo eri.

 

Affacciato al tuo sguardo sereno,

il desiderio scivola senza indugiare,

sui tuoi capelli, sulle tue spalle, sul tuo seno,

indosso tutto ciò che di te può amare.

 

Chiamami, col nome che più ti fa sentire amata,

perché se non è con voce tua che s’esprime l’emozione,

l’armonia della mia anima è violata.

 

Faccio trecce dei nostri momenti di passione,

cancello la tua ombra dai bianchi muri dov’è disegnata,

per ridipingerla sulla mia bocca e dar vita a una canzone.

 

Io sono il silenzio che ti guarda sorpreso,

mentre cammini leggera,

sotto le stelle a schiera,

di questo cielo incompreso.

 


14/02/2006, poesia pubblicata nel volume “Sensazione d’autore” edito da Kimerik

 

 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento