username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gerardo Di Filippo

in archivio dal 23 nov 2005

09 marzo 1978, Benevento

segni particolari:
Il poeta degli angeli. Pubblicato in varie antologie, premiato in svariati concorsi letterari. Il mio contatto MSN è [email protected]

mi descrivo così:
Sono il poeta degli angeli, cerco di vivere con ciò che so fare meglio: scrivere e amare.

16 febbraio 2006

Océane

Discendesti dalle alture fiorite,
attenta a non calpestare margherite.
Avevi il bianco di una veste addosso,
le tue spalle esaltava, un cielo rosso.
Una donna che ti fa sentire,
come una rapida senza fine,
e che fa del tuo più intimo respiro,
l’inaspettato zéfiro,
è degna d’esser nominata: Dea.
Océane, tu sei Dea dell’amore,
che incanti ogni giorno,
e ogni giorno, incanti.
Sfrenate notti,
non attendetevi riposo dai nostri baci,
avremo il tempo che finora non abbiamo avuto,
le ore più lunghe saranno per noi.
M’incarnerò, nelle tue risate,
come tu lo sei adesso,
nelle note di speranza evocate,
da un flebile pianto sommesso.
Il mio punto più alto,
raggiunto coi passi del destino,
è stato quando hai detto:
“Amore, aspettiamo un bambino”


25/09/2005

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento