username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giacomo Graziani

in archivio dal 04 set 2007

20 febbraio 1991, Portomaggiore

mi descrivo così:
Io amo scrive soprattutto poesie su ciò che mi capita o circonda, per far questo sto seriamente approfondendo lo studio dell'italiano. Mi piace divertirmi con gli amici ed ho una passione innata per la musica

04 settembre 2007

Alla vita

Finalmente, adesso lo hai capito,
oh mio povero ed angosciato "sé"?
In vita non che speranza cito
perché niente, nulla d'altro c'è.

E' tristemente privo di senso
adoperarmi nell'avverare
il sogno a cui così tanto penso:
ogni mio amor non si può fare;

che proprio nulla mai a me giunga
o mi si possa realizzare, anzi:
il fato, a far l'agonia più lunga,
dà quei miei di desideri avanzi

a tutte le care genti altrui
che in vita non hanno conosciuto
la tristezza dei momenti bui.
Dopo essere in questo modo cresciuto

la mia unica ed umil speranza,
in quel meraviglioso, pallido
e sì tanto fantastico sogno
che ha visto una voluta ignoranza,

è morta
dietro alla triste ombra scolorita
che in un sol attimo tolse senso
a questa già inutile vita.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento