username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giacomo Montana

in archivio dal 02 dic 2005

07 aprile 1948, Livorno

segni particolari:
Amante dell'arte in genere, astronomia, arti marziali, filologia, filosofia, psicologia e altro ancora.

mi descrivo così:
Amo la vera giustizia, le persone leali, combatto le ipocrisie specialmente quelle a danno dei più deboli, mi piace la meditazione che migliora il sé interiore e questo è anche un input per dare buoni consigli a chi è in difficoltà.

07 dicembre 2005

La vera viltà

Cupe e amare
ma ben disposte,
le attraversate
di tante verità nascoste.
Dove la città tace inerte e muta,
la democrazia reale neppure è conosciuta.
Triste è vedere iniziare il terzo millennio
con uomini ostinati, che sfruttano, danneggiano
e sopprimono persino i più disperati.
Nessuno è più capace di costruire
una storia nel caos generale,
che è sempre più presentato
come una vita normale.
Così niente può fare realizzare
una speranza comune con
l’animosità del popolo
con un buon costume.
I germogli del progresso
non danno più nulla
a chi onestamente ha sperato
che non vi fosse un lento ritorno
al brutale peggior passato.
Troppi abiti mentali sporchi e rovinati,
e quelli delle virtù che restano spesso insabbiati.
La causa effetto delle scelte politiche più errate,
fanno sempre dominare l’incapacità e l’inerzia, mascherate.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento