username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gian Genta

in archivio dal 13 dic 2005

15 marzo 1944, Savona

segni particolari:
Non so di tappo.

mi descrivo così:
Sono ostile fin dalla più tenera età non so se questo è un bene ma ne vado orgoglioso.

22 dicembre 2005

Solo per una volta

Solo per una volta provoca il destino

impara a colpire più in fretta

lo sguardo di chi maledice.

Solo per una volta dimentica la vita degli altri

le mille maschere dei vicoli

misurano l’astuzia dei prudenti.

Solo per una volta soffoca il sacrificio della carne

il potere della cattiveria

squarcia la nausea del silenzio.

Solo per una volta cancella il volto della vergogna

il senso della ruggine

rivela il marciume dell’anima.

Solo per una volta scuoti i dadi dell’arroganza

insegnati a non essere

non è poco riconoscersi sul diario degli spietati.

Solo per una volta provoca il destino

impara a colpire più in fretta

lo sguardo di chi maledice.

Polvere dimenticata la tua rassegnazione

solo uomini tra le arcate dei bassifondi.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento