username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gianfranco Pacco

in archivio dal 22 set 2009

04 ottobre 1963, Trieste - Italia

segni particolari:
Peter Pan dai canestri alla montagna, passando per il palco e la scrittura.

mi descrivo così:
Geometra... a canestro su un palco... sempre a zogar come i fioi su una nuvola... scriver de tuto come in una favola...

02 maggio 2012 alle ore 9:54

Note

Abraci steladi

sogni e careze

sospiri nel bosco

che ingruma tristeze.

Dame la man

e come i fioi pici

ti ridi de gusto

col sol nei tui oci.

El mar sora i scoi

se sufia la bora

spetena i cavei

li manda in malora.

Sul molo i colori

de note e de giorno

lassù fino al ziel

una musica intorno.

La luna che canta

qualcossa che brila

alora sa cossa

ingrumo una stela.

E fin che vien ciaro

vardando el mar

noi 'ndemo 'vanti

de note a cantar.

Fin che de matina

bonora bonora

de Muja vedemo

do ragi vien fora.

Bongiorno anche ogi

el sol xe rivado

ma che notolada

gavemo passado.

I oceti xe pici

noi 'ndemo dormir

se vedemo dopo

ti no sta sparir

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento