username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gianfranco Pacco

in archivio dal 22 set 2009

04 ottobre 1963, Trieste - Italia

segni particolari:
Peter Pan dai canestri alla montagna, passando per il palco e la scrittura.

mi descrivo così:
Geometra... a canestro su un palco... sempre a zogar come i fioi su una nuvola... scriver de tuto come in una favola...

30 novembre 2012 alle ore 10:11

opposti

Sussulti leggeri
al calar del sole
lungo il sentiero
sull’argine va
un vecchio ricurvo
col suo bastone
lo zaino in spalla
e quel che più conta
con due occhi verdi
pieni di parole.
Gli occhi son quelli
regalati dal sole
le luci offuscate
da nuvole nere.
Il vecchio saluta
rimane il bastone
e dentro il fagotto
un pieno d’amore.
Chissà quante volte
l’abbiamo chiamato
dall’altra parte
del fiume che parla.
Magari un giorno,
ne sono sicuro,
sull’argine opposto
andremo anche noi
per abbracciarlo
sentirne la voce.
I vecchi son sempre
un tesoro prezioso
le loro parole
sono il passato,
le loro parole
sono il nostro futuro…

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento