username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gianni Donno

in archivio dal 27 mar 2009

20 novembre 1959, Taranto

27 marzo 2009

E' solo primavera

È l’aria che ti aspetti a primavera.
Di fresca bruma e di terra bagnata.
Le prime ore di questo bel mattino
ho tra le mani, il viso di un bambino.

 

Se i passi mie non fossero pesanti
lungo il bel viale di rami già in attesa
percorrerei pendii come in discesa
con mani in tasca e disincantato aspetto.

 

Con gli occhi sempre in cerca di qualcosa
e così solo da stare in compagnia,
farei tesoro di questo incerto cielo
ad ogni nuvola, un po’ di vita mia.

 

Mi bagnerei nell’acqua del ruscello
tra fronde che diverse si frappongono
e tra i colori mai stanchi dei riflessi
l’intorno danza e tutto appare bello.

 

Profondo è il senso di questo camminare
lungo quel viale che poi sarà il ritorno.
Come un tesoro cercato in fondo al mare,
o è solo attesa di un altro, uguale giorno.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento