username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gino Ragusa Di Romano

in archivio dal 08 dic 2005

26 giugno 1943, Pietraperzia - Italia

segni particolari:
Uguagliarsi (Luigi Ragusa) i miei genitori mi diedero un nome e, come d'uso, anche un cognome. Li anagrammai e ne fui tanto fiero, essendo il termine più giusto e vero. Il mio comportamento mirò al verbo: elargii sempre amore, senza riserbo.
Nota autobiografica al mio libro "LACRIME E SORRISI"

mi descrivo così:
Il contenuto dei miei libri descrive il mio pensiero. Della mia fatica cogli, se gradita, la sostanza. Se vuoi leggere altro, visita anche il sito. 

27 novembre 2012 alle ore 13:12

Quannu t'incuntravu

Quannu t'incuntravu parravi cu alligria,
e iju, mutu, filici, ascutava vicinu a tia.
Ti pinzu e la vita mi pari tutta un ciuri;
ora, luntanu, sintu la musica e l’amuri.

Taliju Mungibiddu e lu mari sirenu,
ma lu cori l’haju vicinu a lu to senu.

Quannu mi salutasti, mi disti la manu
e lu to ciauru mi lu purtavu apprissu;
ora ca nun ci sì mi resta sulu chissu
e ddi jurnati ca nun passavu ’nvanu.

Lu distinu nni lu munnu ioca l’omu,
ca, dispratu, senza pirchì né comu,
doppu ca di li beddi cosi s’innamura
tanti voti resta affrittu e a la marmura.

Dal mio libro " LACRIME E SORRISI "
Pellegrini Editore - Cosenza 2014

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento