username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giuliana Bilotta

in archivio dal 25 gen 2007

14 febbraio 1954, Reggio Calabria (RC)

20 febbraio 2007

Le lacrime che rigano il tuo viso

Le lacrime che rigano il tuo viso
mi fanno sentire
l'eco della tempesta in te
le tue mani che stringono le mie
richiedono
una calma fermezza:
non spaventarti bimba mia per i fulmini
sono qui
e non mancherò mai
mai.

La tua testina riposa
accanto a me sul cuscino,
il tuo sonno è sereno.
Mai?

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento