username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giulio Falconieri

in archivio dal 16 gen 2008

05 agosto 1989, Nardò

segni particolari:
...

mi descrivo così:
...

16 gennaio 2008

Plastica visione

Delle volte osservo il tramonto
e diventa quasi un rossastro tetrapak per plastica e cemento
codici a barre sbarre cattoliche
radici chimiche svastiche e scatole nere
televisioni teleallucinazioni teleallucinati tele allucinanti
te li sei cercati!
almeno così dicono... quando è il collettivo ad averci emarginati
eppure mica ce li siamo immaginati
sono lì
ferme vetrine per me e il mio cervello intento a far shopping
nella solita soap opera del vivere
che diventa sit com giusto per dividere
potrebbe diventare anche vita... sì....
ma giusto per deridere
intanto osservo
puerili neologismi di bimbi coi cellulari
cancelli automatici augelli fanatici
tutti normali ci
sentiamo se gli spot promozionali ci rendono unici
ora normalizziamoci
meglio di no
piuttosto analizziamoci alcolizziamoci riduciamoci
da artisti a vagabondi
cannabinoidi volti a tramonti senza droidi o gratta e vinci
in cui il mare tocca il cielo... sì...
ma passando dalle meningi...

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento