username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giulio Nicolai

in archivio dal 07 mag 2007

20 settembre 1987, Massa (ms) - Italia

03 gennaio 2011

Non chiedo molto, solo l'impossibile.

Non chiedo molto, solo l'impossibile.
Ascolta i miei silenzi, apprezza i miei sospiri,
fai in modo che il mio calore passi sulla tua pelle.
Dammi la possibilità di farti ricordare un profumo,
di rivivere un momento, di ascoltare una canzone
che riporta alla mente naturali sorrisi.
Concedimi uno di quegli attimi che ti cambiano
la vita, uno di quegli sguardi che scavano dentro
fino alla più profonda nudità dell'anima.
Non chiedo molto, solo l'impossibile.
Permettimi di assaggiare le tue labbra, di
ridere da solo, per strada, al ricordo di un tuo
sorriso, nato dal niente, per una battuta da poco,
trasformata dalla complicità in qualcosa di unico.
Assecondami, seguimi per un giorno, fai che
la mia anima possa rapire la tua, senza bisogno
di chiedere alcun riscatto.
Dammi il ricordo di una rosa essiccata e
tenuta tra le pagine di un diario, i cui fogli
profumano di un tuo bacio.
Concedimi una carezza, un sussurro,
un bacio rubato.
Permettimi di trasformare i minuti
in interminabili momenti d'attesa,
in insopportabili ore d'assenza,
che facciano diventare ancora più
felici i nostri incontri.
Non chiedo molto, solo l'impossibile.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento