username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giuseppe Di Giovanni

in archivio dal 09 gen 2007

21 luglio 1986, Palermo

segni particolari:
Vedo; Ascolto; Annuso; Vivo intensamente.

mi descrivo così:
Sono me Stesso: Sono Vivo.

09 gennaio 2007

Il tempo e la Forza

Ballerine d'ombra, chinate il petto
col cuore colmo di sospetto,
nel guardare il paradiso;
diviso il viso da ciò che ho condiviso,
dagli attimi che in memoria son tempesta.
Perchè una foglia, anche quand'è festa
cade perchè è giusto così: cade perchè nessun picciolo la sostiene,
nessun alito d'anima. Anche il tempo lo teme;
anche il tempo gli sfugge.
Artigli che forza strappan carni mentre al cielo il crino rugge,
corona di un Re senza trono:
corona di un Re solo.

Specchiati somma maestà, mostra il baffo perfetto,
dimostra, se vuoi, il tuo intelletto.
Perchè non sei sol forza, sei anche grazia, beltà
e per te i vessilli son colmì di bontà.
Resta accucciato nel mio petto,
fa che le mie ossa siano il tuo tetto.

Non ruggire,
non rombare,
non graffiare,
non provocare.

Guarda con i miei occhi i granelli di sabbia,
scorgi il tempo, rimembra la rabbia.

Dammi la forza:
sostieni la mia tristezza.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento