username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giuseppe Gianpaolo Casarini

in archivio dal 02 lug 2012

25 aprile 1940, Milano - Italia

mi descrivo così:
Vecchio Chimico Industriale Corrosionista Pensionato Interessi per Storia-Arte-Letteratura-Viaggi-Teologia

15 agosto 2012 alle ore 12:01

Lo specchio

Stava lassù in solaio quel vecchio
specchio da tempo abbandonato 
senza cornice polveroso in parte screpolato
lo sfiorai col dito una traccia apparve
netta lucente chiara ancora rifletteva
lo accarezzai di nuovo col palmo
della mano riprese luce vita nella sua interezza
io curvo vecchio dal viso malandato
ritto mi vidi  nel fior degli anni e d’ aspetto
bello e dietro  lei bella ridente dal  gioioso
viso nessun mistero  né magia arcana
lo specchio riflesso aveva un ricordo mio.

Commenti
  • Gabriella Stigliano leggere questa poesia è stato come vedere un bel film fantastico. complimenti

    09 luglio 2013 alle ore 15:28


Accedi o registrati per lasciare un commento