username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Guido Buono

in archivio dal 20 mar 2007

11 settembre 1945, Montesarchio (BN)

mi descrivo così:
Sono una persona che preferisce mettersi in discussione e ama problematizzare la realtà, che rifiuta i luoghi comuni e le comode generalizzazioni. Tendenzialmente ottimista, sono portato a vedere negli altri gli aspetti positivi.

28 aprile 2008

Nelle sue braccia

Mi sono rannicchiato
nelle sue braccia,
dolenti per tanto peso,
ed ho lavato i piedi
ad un super-io enigmatico e silenzioso.

 

Nei giochi infantili
ho vissuto la prima vittoria
e la prima sconfitta.

 

Figlio illegittimo d'Israele
nelle carni
ho sopportato il peso  della notte.
dei mostri la paura nei parati,
l'angoscia e l'impotenza
al cospetto di una sana follia.


Quando mi sono risvegliato adolescente,
ho colto felice i frutti di un amore intenso.
Ma io, che sognavo di essere una farfalla,
mi sono ritrovato con le ali spezzate,
costretto a rotolarmi nella polvere,
inerme.

 

Ora non ho più voce per parlare,
posso solo pensare... pensare... pensare.
Il mio corpo mi ha tradito,
è un ramo contorto
e trasforma acqua e cibo.

 

Il programma, ineluttabile, va verso la sua meta.

 

Ho voglia di ribellarmi
a questo freddo cinico determinismo;
ho voglia di riscaldare i cuori e le menti;
ho voglia di nutrirmi di poesia.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento