username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Isaac Ciocca

in archivio dal 16 nov 2009

28 febbraio 1991, Ceva(CN) - Italia

16 novembre 2009

Per domini

Bacia il mio dolore
oh creatura a me affine,
ed ascolta le parole
di questa notte senza fine.

Zitta non parlare
lo so che mi vuoi bene,
non importa se questo amore
non alliverà le nostre pene.

Stringimi forte al petto,
io sono fragile come un neonato,
ho bisogno del tuo affetto,
stanotte che sono impazzito.

Non devi aver paura
se sto mordendo la tua mano,
aspirare la tua anima
è il mio modo per dirti che ti amo.

Guardati le vene,
sembra sangue strappato,
stanno scappando le tue paure,
e adesso? Tutto è finito.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento