username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Isabella Locurcio

in archivio dal 20 mar 2007

03 gennaio 1989, Torino

22 marzo 2007

Stanchezza

Un vecchio, seduto nel folto del bosco, scruta il cielo pensando di Ariosto,
Un cane, dormendo nella cuccia in giardino, sogna di mordere il cane vicino,
Una fata, tremante nel freddo del vento, ascolta il lento scorrere del tempo,
Un lupo, nel buio al bordo di un lago, riflette nell'acqua il suo colore randagio,
Sepolto nel cuore di un profondo terreno, l'esausto tasso dorme sereno,
Persi nell'afa delle nostre città,
gli occhi alle stelle e domani chissà,
Tra cuscini di piume nel tepore del letto,immerso nel velo di un sogno perfetto,
Nel freddo d'inverno e nel caldo d'estate, ogn'animo è colmo di vino e risate,
Nel buio e di luna e nel chiarore di sole,ogn'animo cade s'alza e duole,
Come il sale nel mare e lo zucchero nel caffè, ogni cosa che dico,caro amore, è per te!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento