username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Issam Bachar

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Issam Bachar

  • 08 giugno 2012 alle ore 0:01
    Speranza..

    Vivo nella convizione che tutto possa cambiare, nell'idea che io possa migliorare, nel credo di avere un mondo con un sole che ti acceca e ti scaldi nelle notti d'inverno.
    Vivo nel sogno che io possa avere tutto c'ho che chiedo, senza pagare nessun prezzo.
    Vivo nella speranza di poter dormire con te stanotte, senza trovare un motivo per alzarci il domani e sleggare le mie braccia dalle tue.
    Vivo l'oggi sperando che tutto accada domani, morirò di sogni e illusioni concedendo a te, il potere di rendere tutto reale.

  • 08 giugno 2012
    Per sempre..

    Cosa significa per te l'amore?
    Restare per sempre con una persona.
    No, il per sempre non esiste.
    L'amore è lasciare tutto, dimenticarsi il proprio nome e prenderne un'altro, respirare per il respiro suo e morire per rivivere di lei, anche se l'ho fai per un'attimo.
    Quell'attimo chiamalo amore!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:58
    Non sono il migliore...

    Non sono l'uomo migliore del mondo, neanche quello che ha abbastanza soldi da comprarti il mondo.
    Sono quello dallo sguardo perso, distratto dalla vita e drogato di pazzia.
    Sono quello che guarda il mondo come fosse sempre una prima volta perchè potrebbe essere l'ultima di un millione di volte.
    Quello, che non fà fatica nel trovar parole da dedicarti, poichè il mio cuore non pensa con te parla. Quello che nel abbracciarti venderebbe un pezzo di sè, e ogni volta nel lasciarti, lascio a te un pezzo di me.
    Sono quello che si arrabbia e si indispettisce e che il tuo cuore lo ferisce.
    Non sono l'uomo migliore che tu potrai trovare, ma sono le braccia che nella notte ti potrai scaldare!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:57
    Cibatemi di amore...

    é questo che chiamate amore?
    Allore, cibatemi di esso, nutritimi solo di esso che grazie a lei vivrei cent'anni senza invecchiare di un giorno.
    Mi ci voglio tinger la pelle del suo colore e sputare parol d'amore.
    Non chiederò niente più, perchè tutto avrò trovato, se è questo che chiamate amore, concedetemelo e in cambio prendetevi tutto ciò che resta.
    Ma se non è questo che chiamate amore, allora ditemi cos'è,
    che il mio cuor prova pena nell'ignoranza, vuol darli nome.
    Il mio cuore vuol sapere chi ha il potere della sua morte, se questo non è amore, ma è dolore, lasciatemelo lo stesso, che di lei non posso star senza, che di lei voglio solo vivere.

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:55
    Lasciatemi morire

    Lasciatemi morire adesso. Lasciatemi morire ora, vi prego.
    Che di questa vita son stanco, son stanco delle sue noie e mille paranoie.
    Non voglio più gridar al cielo, non voglio un sole, non son più me stesso.
    Lasciatemi morir vi prego.
    Che l'amor mi ha ucciso, mi ha colpito e trafito,
    che di lei ne è fatto ogni mio sogno, non voglio più viver se non vivo da Re.
    Lasciatemi morire che come mio ultimo testamento lascio a lei il mio primo perdono.

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:53
    Sei dentro di me!

    TI guardo, ti fisso e ti ascolto.
    Resto muto ad ogni tuo dispiacere, gioisco nel vederti luce delle mie sere.
    Aspetto mille giorni e mille notti per riaverti nei miei sogni, mi aggrappo ad una illusione che non c'è! Piango, piango ancora nel non averti accanto e soffro come un bimbo nel starti lontano. Stringimi, stringimi la mano e portami via, qualunque luogo,basta che tu ci sia!
    Uccidimi, non lasciare un dio che mi prenda, uccidimi tu e renderai la più triste vita in una felice morte.
    Lasciami andare, camminare sulle mie gambe, ma non lasciare che la terra tocchi le mie ginocchia!
    Amami, amami ancora, amami come fosse sempre una prima volta! Io ti amero come l'unica delle volte!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:52
    Fanculo!!

    Fanculo! Fanculo ai perbenisti e falsi moralisti, che nel parlar d'altri hanno la lingua biforcuta e nel parlar di se stessi non c'han bocca.
    Fanculo alla fiducia, quella che vien regalata e non vien ricambiata, fanculo agli idolatori del dio denaro che leccherebbero il più sporco dei culi per un pugno di euro, fanculo!
    Fanculo alla falsità, che in nome di se stessi sacrificcherebbero la vita di un mondo intero.
    Fanculo alle istituzioni che ti tassan anche l'aria che respiri e a quei circoli religiosi, che nel non tassarti ti chiedeno di pagar pegno.
    Fanculo ai rimpianti, mille cose volevan fare e non abbiamo trovato coraggio di farne una.
    Fanculo alla donna della tua vita, che si presenta nell'ultimo atto del tua odissea, fanculo all'amor che vien così tanto venerato e da nessun vien cercato!
    Fanculo a me che trovo coraggio nelle parole, ma nel fare, son il migliore dei codardi.Fanculo!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:49
    Vivi!

    Vivi! Vivi il giorno dimenticandoti dell'ieri e non preoccupandoti del domani.
    Vivi come fosse un gioco e nulla c'hai da perdere.
    Vivi, l'infinito per darli fine, amando te stesso e poi il resto!
    Cibati dello sguardo altrui e riempi il cuore delle parole sue, lasciando la testa vuota affinchè il dubbio non ti ferisca!
    Ama, come fosse il più semplice passo da poter intraprendere e disprezza come fosse il più difficile cammino da camminare!
    Amami, pensami, odiami e uccidimi, ma vivrò di te e me per far si che di questa vita io sia Re!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:48
    Esiste solo noi...

    Non esiste un dio dove riporre le nostre preghiere, persone dove rinchiudere i nostri segreti!
    Esisiti tu e un mondo intero che non sa che tu esisiti!
    Non esiste un'amore perfetto o un'amico con cui condividere il per sempre, esisti tu e le tue braccia, che se saran pronte a sporcarsi e fare calli ti porteranno lontano!
    Non esiste una strada a senso unico da percorere, esiste continuamente un bivio e qualunque via tu intraprenda non è sbagliata, ma diversa dalle altre!
    Non esiste il tempo, poche delle sue regole ti uccideranno, esisti te e i tuoi sogni e se vorrai una vita intera per realizzarli!
    Non esisto io, oggi per te, ma un domani esisterà un noi se deciderai di non fermarti alla prima oasi del deserto, ma di aspettare di arrivare all'eden!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:46
    Non son padrone di me...

    Io che di questo cuore non ho potere, e la mia mente si rifugia in pensieri senza il mio Volere.
    Che di questa vita non son padrone di niente e nulla son Re, che vivrò mille giorni ancora senza aprir nessuna porta.
    Che del buio mi vesto e del freddo mi riscaldo, della vita non son più pazzo!
    Vivrò mille giorni ancora, senza pensare al domani e bagnado di terra le mie mani e sporcando d'acqua il mio corpo nudo, non chiedo più un futuro!
    Io che in questo mondo son nessuno voglio trovar la forza di lottare ed in una strada camminare!
    Io che di questo cuore non ho potere, e la mia mente si rifugia in pensieri senza il mio Volere, rimango carne e sangue senza lasciarti al mio volere!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:44
    L'ultimo amore..

    Amami, amami come fosse l’ultimo dei tuoi respiri
    lasciami morire tra le tue braccia,
    lascia che il nostro cuore ci tacia..
    non andar, non andar lontano da me
    vivimi senza perché…
    guardami come fosse l’ultimo dei tuoi desideri
    uccidimi con un risveglio, come il migliore dei tuoi sogni
    non sleggare le mie braccia dalle tue,
    per il sole del mattino
    che anche nella notte io trovo luce...
    uccidimi di ogni tua dolce parola
    feriscimi di un tuo abbraccio stretto forte
    tu che della vita mia,
    non trovo coraggio, nel darti nome!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:43
    Uccidimi!

    Uccidimi, uccidimi ti prego
    Come fosse il tuo ultimo desiderio
    Uccidimi di parol d’amore
    Fai sanguinare un cuore,
    oramai da tempo dimenticato
    vivimi ogni istante, ogni attimo
    uccidimi, di abbracci
    tienimi stretto fino alla morte
    uccidimi, e prenderti per sempre il mio cuore
    a te lo regalai quando conobbi il dolore!!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:41
    Non son nient'altro...

    E non sono altro che un soffio di vento,non son altro che un ricordo di un'estate troppo calda...Non resto altro che cenere da buttare al mare, non son più di un respiro, di un battito troppo fiacco per sopraviver... E non son altro che un sorriso, uno di quelli così grandi di riempir un mondo intero...E non son altro che carne pronta bruciar nel fuoco dell'inferno e dentro di te sarebbe inverno... E non son altro che te, rinchiuso in un sogno che non spicca il volo, e non son altro che l'amor vissuto e passato, non servo nient'altro che a coprir buchi...Nel lasciarmi andare, non son altro che un viaggiatore guidato dal fato...Non son altro che il migliore dei tuoi desideri, non son altro, gli ultimi tuoi resti, di un cuore infranto che vive in un rimpianto...

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:40
    Ti Inventai..

    E inventai pensieri, fantasie che portarono lontano,
    con la mente, navigai mari.
    Inventai te con sorrisi
    E riempi il mio mondo di attimi
    ti inventai, insieme a me...
    Inventai una vita parallela
    Senza te, ed ora che ti vorrei,
    non ci sei, e ora che manchi
    mi venderei, per averti
    amami ancora senza lasciar
    segno di te..
    che nel domani spariresti
    nascosta dalla luce del mattino
    non ti vedrei più sul mio letto
    e d'io morirei!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:37
    Nella Notte

    La notte camminò scalzo, per non far rumore..
    Per non svegliarti dal migliore dei sogni…
    Nella notte cammino a piedi nudi, toccando il freddo
    Trovando in te tutto il calore che vorrei..
    Arrivo senza pensieri, senza testa
    Mi lascio libero di ogni peso
    Mi spoglio e rendo nuda l’anima…
    Abbagliato dalla luna
    Arrivo scalzo per non svegliarti dal migliore dei miei sogni!

  • 07 giugno 2012 alle ore 23:33
    C'eravan tanto amati!

    E c'eravan visti cent'anni or sono..passò così tanta acqua in quella montagna che oramai divenne pianura...e c'eran visti abbracciati che ancor non sapevan scrivere, ne parlar... e c'erav visti ancora nudi, quando il sentimento amor non era parola! E c'eran visti mille anni or sono, con la luna e il sole che si amavano e ci accompagnavono.... e c'eran visti cinquant'anni fà, stretti in una mano, ora che siamo io e te, ci siam visti e amati di una vita di cui dell'amor non saremmo scalzi!