username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

John Keats

in archivio dal 15 nov 2001

31 ottobre 1795, Londra - Inghilterra

23 febbraio 1821, Roma

segni particolari:
Ma sapete che sono un farmacista, morto di TBC a 26 anni?

mi descrivo così:
Ambizioso e testardo, avrei voluto lasciarvi qualche cosa di più… mi dispiace.

27 marzo 2006

Che mi ami tu lo dici

Che mi ami tu lo dici, ma con una voce
Più casta di quella d'una suora
Che per sè sola i dolci vespri canta,
Quando la campana risuona –
Su, amami davvero!

Che mi ami tu lo dici, ma con un sorriso
Freddo come un'alba di penitenza,
Suora crudele di San Cupido
Devota ai giorni d'astinenza –
Su, amami davvero!

Che mi ami tu lo dici, ma le tue labbra
Tinte di corallo insegnano meno gioia
Dei coralli del mare,
Mai che s'imbroncino di baci –
Su, amami davvero!

Che mi ami tu lo dici, ma la tua mano
Non stringe chi teneramente la stringe;
È morta come quella d'una statua
Mentre la mia brucia di passione –
Su, amami davvero!

Su, incendiamoci di parole
E bruciandomi sorridimi, stringimi
Come devono gli amanti, su, baciami,
E l'urna, poi, delle mie ceneri seppelliscila nel tuo cuore –
Su, amami davvero!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento