username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Joyce Carol Oates

in archivio dal 14 mag 2018

16 giugno 1938, Lockport - Stati Uniti

segni particolari:
Sono una scrittrice molto prolifica con oltre 100 libri all'attivo. E mi piace variare: romanzi, racconti, sceneggiature, poesia, saggi...

mi descrivo così:
Mi descrivo attraverso i miei lavori e i temi ricorrenti che tratto: le dinamiche della violenza, i legami non sempre sani delle famiglie borghesi del XX secolo e la condizione della donna nella società contemporanea.

14 maggio 2018 alle ore 20:31

Acqua nera

di Joyce Carol Oates

editore: Il Saggiatore

pagine: 137

prezzo: 10.20 €

Acquista `Acqua nera`!Acquista!

"Mentre l'acqua nera le riempiva i polmoni, e lei moriva".

Acqua nera è un libro claustrofobico, che stupisce ancor di più sapendo che è tratto da una storia vera, ovvero l’incidente di Chappaquiddick avvenuto nel 1969, che coinvolse il Senatore Ted Kennedy e la sua segretaria Mary Jo Kopechn. Nel romanzo la Oates la trasfigura in Elizabeth Anne Kelleher, da tutti conosciuta come Kelly. Questo evento che sconvolse l’America segnò la fine della carriera politica del senatore Ted Kennedy.
Guida il senatore, era ubriaco. Lui riesce a salvarsi, non solo dalla morte, ma anche dall’accusa di omissione di soccorso. Lei muore, lei è in apnea, mentre l’acqua nera le riempiva i polmoni, lei moriva, ripercorre la sua vita, il suo rapporto con i genitori, con la vita, con il suo percorso accademico, l’attaccamento alla vita, le false illusioni, gli amori finiti e quelli che non puoi respingere anche quando non senti più il fiato e il nodo in gola diviene sempre più feroce, come un buco nero dal quale non c’è via d’uscita. La fine. La bolla che scoppia. L’aria che si riduce. Minimi termini di un destino che sei costretta a subire.

recensione di Gino Centofante

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento