username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Katia Guido

in archivio dal 30 nov 2005

Bressanone - Italia

segni particolari:
Redattrice di Aphorism dal 2005. In tanti, troppi, mi dicono che sono come "Amélie"

mi descrivo così:
Una gipsy bohemien pantofolaia. Aspirante scrittrice, sognatrice a tempo pieno, lettrice irrequieta. Vorrebbe essere Belle (non per la Bestia ma per la biblioteca).

07 aprile 2011 alle ore 13:27

Till I'm stardust-Finquando sono polvere di stelle

I'm walking down a grey hall
on the solitary walls empty portraits
are looking down on me
like hollow eye sockets
counting my steps carefully
one by one.
I feel lost in a jungle of chalky stones.
Everything around me seems fragile
threatening to crumble
under the weight of years
chasing pointless losses
that we keep in our pockets.
I spy on someone hiding
it's a challenge
it tires out
it knocks me down
it tears me apart
until I'm only crumbs
mingling with the shining stardust.

Trad.

Cammino lungo un grigio corridoio
sui muri solitari, ritratti vuoti
mi guardano dall'alto in basso
come orbite oculari cave
contando attentamente i miei passi
uno ad uno.
Mi sento persa in una giungla di sassi calcarei.
Tutto intorno a me sembra fragile
minaccia di sbriciolarsi
sotto il peso degli anni
a rincorrere perdite inutili
che teniamo nelle nostre tasche.
Spio qualcuno che si nasconde
è una sfida
mi sfinisce
mi abbatte
mi distrugge
finchè divento briciole
che si mescolano alla lucente polvere di stelle.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento