username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Laura Carosella

in archivio dal 11 lug 2007

02 novembre 1984, Agnone (IS)

segni particolari:
Particolarmente labile nella mente, iperattiva viandante delle strade romane, scrittrice per gioco ma anche per passione.
Nel 2011 ho pubblicato la raccolta di poesie " L'Aurora in fondo al Cuore" con  Eva Edizioni nella collana Fermenti.

mi descrivo così:
Sono una persona che per trovare la sua strada ha dovuto abbandonare le origini e trapiantare le proprie radici in una nuova galassia. Acuta osservatrice. Sognatrice disillusa. Ho poche certezze ma tutte necessarie.

11 luglio 2007

Romantica

Stazione.

Persone mai viste dirette al binario

Io cammino, ma in senso contrario

e tu già mi appari  così come sei.

Meravigliosamente confusa da stare male.

 

Sto bene.

Fra le mille strade che ho già percorso

le botteghe, i negozi e poi… guarda lontano

(nel cielo, maestoso, volteggia un gabbiano)

monumenti e chiese che ti hanno cullata

orgogliosi, anch’essi, di osservarti da dentro.

 

Mi fermo.

Una vecchia fontana riflette i bagliori del tempo,

quella Bocca ti narra una  storia gloriosa

io mi perdo nella tua meraviglia. Stupita.

Immensa rinascita della mia vita.

 

Mi spaventi.

Quando sotterro i pensieri tra i tuoi neri giardini

fra i polmoni del mondo da cui attingo il respiro

tu sei il primo tra i miei desideri.

Meravigliosamente lontana da stare male.

 

Attendo.

Solo in te vivo,  pruneto di luci alla sera

che in molti risvegli attrazione e paura.

Io cammino e il tuo* cuore non tace:

“questo tempo, lo vedi, trascorre veloce”

 

- Roma 26-06-2007 -



*si riferisce al simbolo di Roma per eccellenza, l'Anfiteatro Flavio, immensa testimonianza di un passato più che remoto.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento