username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Laura Carosella

in archivio dal 11 lug 2007

02 novembre 1984, Agnone (IS)

segni particolari:
Particolarmente labile nella mente, iperattiva viandante delle strade romane, scrittrice per gioco ma anche per passione.
Nel 2011 ho pubblicato la raccolta di poesie " L'Aurora in fondo al Cuore" con  Eva Edizioni nella collana Fermenti.

mi descrivo così:
Sono una persona che per trovare la sua strada ha dovuto abbandonare le origini e trapiantare le proprie radici in una nuova galassia. Acuta osservatrice. Sognatrice disillusa. Ho poche certezze ma tutte necessarie.

05 giugno 2011 alle ore 14:47

Un Nuovo Pensiero.

Mi basterebbe una parola per capire.
Non riuscirei altrimenti
a farti sapere
che il mondo non ruota più attorno
ai miei sogni
ma attorno alla realtà che ancora non sei.

Quel giorno, seduti, a parlare di tutto
a parlare di niente
per un attimo solo è stata follia.
L’aria che odorava di poco
la bocca che non trovava discorsi.
I sensi bloccati in un solo respiro
e tutta la forza che avevo
lì, ad aiutarli.

Ti sembrerà assurdo
ma adesso è  così.
E’ da un po’ che trascorro le notti
a far finta di niente, in un sogno costante.
E le parole richiaman sorrisi
se dette con te
E quel tuo modo di chiamarmi e “svegliarmi”
quando mi scopri a pensare.

“A che pensi?” mi chiedi.
Ah, se sapessi sul serio
quanto è beffarda la mente
quando si rifiuta di comandar la parola
per confessarti ciò che conosce.
Fosse più onesta, ti svelerebbe ogni cosa.

“ Ti ho sempre cercato
e non l’ho mai saputo.
Ho mentito
ho tradito
pur di averti vicino.
E quando lui se n’è andato
io non ho pianto.
Era te che volevo.
Da prima. Da tanto.”

E’ difficile, sai
se non mi aiuti tu a dire.
Se non mi aiuti  a mutare il pensiero
in reale
Perché è un po’ che ti penso…
Che io penso a te.
Chissà se può farti piacere,
chissà se mi aspetta un sorriso
o il pianto.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento