username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Layla Moments

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Layla Moments

  • 18 aprile 2012 alle ore 19:34
    Quanta strada

    Quanta strada
    ancora
    dinnanzi a me

    quanti passi
    quanto cammino
    quante cose da capire
    provare
    vivere
    conoscere

    quanti rebus da risolvere
    quante frecce da scagliare

    mentre le primavere accarezzano il tessuto sulle mie spalle
    risalgo verso Venere
    raccolgo lacrime da trapiantare nelle ampolle del futuro
    elisir d’amore per averti
    ricetta per trovarti
    incontrarti.

    Dove sei, amore… dove sei?

    Vieni

    ti prego
    ti invoco
    ti supplico.

    Mano nella mano
    braccio sottobraccio
    vieni ad avvolgermi a te
    sarai mantello e bozzolo del mio cuore
    sarai sovrano della tua regina
    saremo luci del firmamento
    avrai tutto
    saremo tutto.

  • 17 ottobre 2011 alle ore 22:19
    Amore rosso...

    Ci baciamo, ci uniamo per essere insieme un unico insieme, per profumare l'aria con il respiro congiunto, delirare nel folle desiderio che spegneremo insieme, coniugando la pazzia di un orgasmo multisensoriale e bruciando le scariche energetiche, magnetiche, congiunzione di organi che si trapiantano, si trasformano, si mischiano, scivolosi e sottili, trafiggono i nostri desideri penetrando il cuore, come frecce angeliche, scaglie di fuoco, schegge d'amore rosso...

  • 25 settembre 2011 alle ore 10:54
    Correre, correre sempre...

    Ubriacarsi d'amore, di desiderio, annegare nella perdizione dei sensi, nella concitazione dell'abbandono, nel trasporto di baci travolgenti, mani assatanate... sentire la pelle satura di cibo, correre lungo i solchi vertebrali fino a raggiungere l'epicentro, la zona rossa, proibita... in cui convergono tutte le terminazioni del piacere... scioglierla tra le mani, infiammarla... riempirsi la bocca di sapori... correre ancora, correre sempre... verso le più elevate vette dell'amore, dell'unione, centrali nucleari... centrali termoelettriche, alimentate dalla martellante energia che scaturisce dalle nostre scintille...

  • 25 settembre 2011 alle ore 10:53
    La forza di un sogno

    Ci sono sogni che appartengono al mondo della fantasia, a spazi proibiti...
    Sogni nel cassetto, riposti in un angolo dei nostri desideri, spesso irraggiungibili...

    Lui e' stato a lungo il mio sogno ideale, custodito accanto ai miei progetti di vita e di amore.

    Mi è mancato da sempre, lontano, inarrivabile, mentre i giorni mi portavano una realtà diversa
    e il tempo mi chiedeva adeguamento, rassegnazione, rinuncia...
    Lui esisteva, esiste, vivo in lui con lei, insieme, il mondo del nostro rapporto,
    un mondo dove amore, sesso, progetti di vita alimentano il nostro sogno quotidiano.

    A chi crede nella forza di un sogno

  • 07 settembre 2011 alle ore 0:31
    Un vero artista

    Musica celestiale, note d'autore... sparpagliate nella luna le vibrazioni silenti lasciano onde di armonia, ricamatrici di stelle e desideri, sogni e deserti, 
    entrano nello spazio come figlie del tempo, fremito d'ali, battito di ciglia, 
    con le foglie, al vento, insieme ai rami e alle fronde, sotto l'erba, sui tronchi...
    frinisce l'aria dell'autunno e le nuvole si annodano all'orizzonte,
    sale il concerto della sera in multifonia, suona lo spazio, suona il tempo, 
    suona e risuona, best seller della notte, anima del crepuscolo,
    colori soffusi, pastello, pastelli, acquerelli, ovatta, bambagia, suono ovattato, campagne, fienili, rondini della sera, dipinti, canzoni, sculture vegetali, corteccia e radice, ceppo e cespuglio,
    corona di margherite, nocciole, ginepro, ragnatele e formicai, alveari, trifogli, lumache...

    Una canzone che entra nello spirito disteso da questo grande, immenso musicista...

    L'ho sempre detto io: il grillo è un vero artista ... !

  • 23 agosto 2011 alle ore 18:22
    Acqua...

    L'acqua ... dalle sorgenti al mare... Lei ci collega, ci unisce... toccala, bagnati...
    Oggi mi dedico a te, per te... tutta la giornata ad ascoltarti, sentirti, tutta la giornata, preparati...
    Ora nel bosco, un bosco magico, percepisco la presenza di tante magiche fate... sei in ogni foglia, le sfioro, tutte... mi carico di te...
    Io sono il tronco, tu la radice... io sono il ramo e tu la foglia... io sono il seme, tu sei la linfa... io sono autunno e tu primavera...
    Tu sei la pietra e io il muschio che ti riveste... io sono il fusto e tu l'edera, rampicante... tu sei la fragola, la mora, la felce... io il mirtillo, il trifoglio e il ciclamino...

    Vicini oggi , vicini con i cuori che si sentono... battono insieme...
    Insieme!!!! Insieme !!!!
    Davanti a me la costa di un lago color smeraldo...

    Il silenzio è un grido...

    Mi spengo, vicino a te... nel silenzio della notte, dei sogni, ti tengo per mano, le dita intrecciate sotto il cuscino, il piccolo bacio, della buonanotte... la fiaba continua...

    moriremo insieme, ma solo dopo aver vissuto tutto...

  • 23 agosto 2011 alle ore 18:18
    La traduzione

    Il cielo dipinge, le nubi traducono antichi testi, manoscritti cosmici senza segreti nè codici, senza firewall nè protezioni… tutto è stato progettato per una missione di luce e di amore, semplice, limpida e chiara… Ma riflettersi nell’oro è un dono impalpabile… pensare, soppesare, quantificare, calcolare, definire cosa sia l’amore è come creare ragnatele nel cuore, mummificare l’anima, alimentare la testa malata del serpente che striscia nella parte oscura della propria sfera emotiva.

  • 18 agosto 2011 alle ore 23:40
    Il tutto...

    Sono chiamata alla condivisione, alla passione verso una forma di erotismo quasi universale, artistico e romantico, istintivo e animalesco, raffinato e volgare, poetico e passionale, struggente, folle, riflessivo, compulsivo, elegante, nudo, timido, timoroso, esplosivo, vulcanico, ardente, piccolo, grande...

    in poche parole modulabile, elastico, ampio, non definito

    in una parola è il tutto, l'estremo di ogni estremo, dal nulla al tutto...

  • 16 agosto 2011 alle ore 15:11
    Sensi...

    Sensi...

    nascono nuovi sensi insieme a te...

    l'udito quando ti ascolto
    l'olfatto quando ti respiro
    il tatto... ovunque...
    il gusto... del tuo sapore...
    la vista... della tua bellezza...

    poi...

    il senso unico... la strada che mi porta a te, una via senza uscita, un percorso obbligato, labirintico e rettilineo al tempo stesso...

    il senso vietato... pensarti...desiderarti... qualunque pensiero... è proibito...

    il senso della vita... TU... la tua pelle, il tuo cuore, la tua mente...

    il senso dell'ignoto... cosa può nascere da una fusione tra particelle cosmiche accelerate oltre la velocità della luce...?

    il senso della misura... esattamente quello che perdo insieme a te...

    in non-senso... l'inizio del principio... la fine del tutto...

    il buon senso... usalo tu, è una virtù superflua... a me non interessa...

    senza senso: una vita senza te...

  • 16 agosto 2011 alle ore 11:28
    Regina vegetale

    Ora poteva vederlo e guardarlo
    avvolgerlo in un profondo abbraccio stringendosi a lui
    stringendosi più forte
    fino a entrare in lui
    nel suo corpo posseduto…
    viverlo e sentirlo vivo… sbocciare, germogliare, crescere, fiorire…
    avvolto tra i suoi petali colorati, ipnotizzato da un profumo magico femminile che saliva, aumentava, esplodeva…
    il bocciolo di rosa artigliava il lungo stelo incatenato… segnato dalle spine…
    amava, disegnando ricami floreali, cercava la linfa profonda che usciva dall’anima tropicale, eccitata e abbandonata in una danza sensuale dei sette petali, del settimo cielo, scendeva…
    ancora…
    regina del regno vegetale…
    nella magia dell’amore assoluto…