username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 04 apr 2018

Lidia Gabriella Giorgianni

07 agosto 1964, Messina - Italia
Segni particolari: Smile
Mi descrivo così: Anima di mare

elementi per pagina
  • 04 aprile alle ore 17:00
    Un giorno

    La calda cenere un giorno si poserà lieve,
    sul manto blu dell'amico di sempre,
    né fiori né fiammelle,
    ma ci saranno anemoni e conchiglie,
    sole e stelle,
    danzerò con i delfini,
    avrò la compagnia di una moltitudine di anime,
    ma la più importante,
    mi terrà per sempre per mano. 

     
  • 04 aprile alle ore 16:56
    Caro papà

    Mani grandi,
    mani forti,
    mani delicate come una piuma,
    per proteggere con dolcezza e avvolgere con amore ciò che è tenero.
    Sguardo intenso,
    occhi scuri,
    occhi ladri che catturavano l'anima,
    li definiva così la mamma,
    l'altra metà del mio cuore,
    occhi che mi appartengono,
    i miei come i tuoi,
    avrei voluto dirti tante cose,
    raccontarti di me,
    però la spensieratezza di una bimba,
    non può fare i conti con la vita,
    ma c'è il mare che ancora oggi mi ascolta. 

     
  • 04 aprile alle ore 16:48
    Cuori ardenti

    La neve non si posa sui cuori ardenti,
    ci prova,
    scende lenta e soave,
    ma quando arriva giù si trasforma,
    non imbianca non ammanta,
    cambia i fiocchi in lacrime di gioia,
    in rivoli bollenti.

     
  • 04 aprile alle ore 16:43
    Sotto il segno del Leone

    Ma quant'è ribelle 'sto leone sotto pelle,
    non lo fermi non si fa gestire,
    bello o brutto ha il suo stile,
    decide sempre cosa fare con il rischio di sbagliare,
    non lo domi non lo blocchi è una belva con i fiocchi,
    dura e forte è la sua scorza non lo prendi con la forza,
    la sua grande debolezza ama solo la dolcezza. 

     
  • 04 aprile alle ore 16:38
    Eccolo!

    Eccolo che arriva,
    risale dal profondo dell'anima,
    dalla parte più oscura,
    dove si perdono i ricordi peggiori e la fragilità ha piantato i suoi semi,
    il piccolo bimbo,
    sale graffiando l'anima e urlando il suo dolore al cuore,
    che spesso lo ignora o fa finta di non sentire,
    quando però finalmente riesce ad emergere mostrandosi,
    solo allora nasce la vera poesia. 

     
  • 04 aprile alle ore 12:34
    Tra cielo e mare

    Le estremità in acqua tra le onde azzurre,
    che dolcemente mi accarezzano,
    mentre le mie radici sono sempre più profonde in questo immenso mare,
    il mio sguardo intanto aspira al cielo,
    guardando lassù tra le stelle,
    con la mente che si perde rincorrendo angeli,
    vivo così,
    divisa tra cielo e mare. 

     
  • 04 aprile alle ore 12:23
    Essenze umane

    Anime di carta stracciate dalla vita,
    piene di segni e disegni,
    parole e macchie,
    accartocciate spesso su se stesse,
    bagnate dalle lacrime e sciolte per sempre,
    soffiate dal vento lontano da chi ci ama,
    ecco cosa siamo,
    solo anime di carta e voi che vi credete furbi,
    voi che vi credete immortali,
    Dei presuntuosi ed arroganti,
    scendete da quell'Olimpo fatto di niente,
    spariranno anche le vostre false certezze,
    perché siete solo anime di carta,
    che avvampano con il fuoco. 

     
  • 04 aprile alle ore 12:07
    Anima di mare

    Se spalanchi il mio cuore ci trovi il mare e nel mare c'è il mio cuore,
    è un legame indissolubile,
    inscindibile ormai da tanto tempo,
    forse da sempre,
    da quando gocce di sale sono piovute dai miei occhi,
    a ricoprir strade da me percorse,
    strade dure e difficili,
    ma sono ancora qui e continuo il mio cammino.