username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Lillo Sergi

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Lillo Sergi

  • 25 luglio alle ore 18:10
    Silenzio indegno

    Sempre bene t'ho voluto
    Appena ti vidi m'esaltai
    Per quegl'occhi così intensi
    Tutto subito m'nfatuai

    Segretamente ti volevo
    Il mio cuore s'agitava
    Così forte e rumoroso
    C'ogni dubbio allontanava

    In quel silenzio indegno
    Qualcuno contraddiceva
    Perché con te stavo
    Questa cosa m'ntristiva

    Tanto però insistetti
    Quel silenzio non pesai
    Proprio tutto eri per me
    Allora sempre ti cercai

    Le cose poi cambiarono
    Tutto poi si sistemò
    Ogni giorno poi trascorso
    Il silenzio s'allontanò

    In quel moto continuo
    Negl'occhi ci guardammo
    Poi contro tutto e tutti
    Amor' eterno ci giurammo

  • 02 luglio alle ore 11:23
    Abbiam toccato il fondo

    'Sta cosa han riferito 
    A fine mese non s'arriva
    Male mi son sentito 

    Non c'è più mondo
    Questo genere umano
    Ormai ha toccato il fondo

    Sfortunati tutti siamo
    Senza nessun talento
    La ricchezza non conosciamo

    Nessun invidia per carità 
    La salute prim di tutto 
    Questa è la felicità 

    Tutti i continenti girano
    Se ne strafregano di tutto 
    Tutta la lor ricchezza mostrano

    Corna mettono ed hanno
    Non servono i soldi
    Si baciano poi a Capodanno

    Malattie a non finire
    Non servono i soldi
    Il Paradiso non lo puoi acquisire

    Ormai nessuna meraviglia
    Milioni guadagna
    Con un euro al giorno
    C'è chi sostiene una famiglia 

    Troppa differenza c’è 
    Povera e vecchia lotta di classe
    L'abbandonammo...ma dov'è?

    Che delusione che buscai
    Quest'attore più non guarderò 
    Tantissimo mi mortificai

  • 02 luglio alle ore 11:07
    Pescata in buona compagnia

    Giornata bella e calda 
    Per una bella pescata
    Con una bella compagnia
    Che non piace solo a me

    Mi guardavano i due monti 
    Tutto m'ammaliavano
    Niente gli posso dire
    Meraviglie son da vedere

    C'era a mare calma 
    Buona proprio per pescare
    L'esca era anche nuova
    Niente c'è di meglio 

    Aspettavano forse me 
    Proprio là si cibavano
    Uno strano pesce rombo
    Come anche uno sciarrano

    Il cappotto non ho buscato
    Però mi son svagato tanto
    Se me lo permette ora il tempo
    Per 'sti poveri pesci non c'è scampo

  • 02 luglio alle ore 10:57
    Con te solo te e per te

    Bella giornata soleggiata 
    Con te sempre dentro me
    Anche con la tua bella risata  
    Altro non voglio dalla vita mia

    Speranzoso solo te ho aspettato 
    Come nessun'altra desiderata 
    Mai di lasciarti ho pensato 
    È scombussolata la mia mente 

    Questa cosa ch'ancor sento
    L' ansia che per te io sentivo 
    Neanche staccata da un forte vento
    Di più mi legava vicino a te 

    Tu della mia vita unica ragione
    Come un raggio di sole diventasti 
    La forza mi dasti di un leone
    Con quell'energia che mi avvolse

  • 02 luglio alle ore 10:49
    Una voglia ch'ancora sento

    Giornata oggi di pesca
    Mattiniero son stato
    Ombrellone canne ed esca
    A mar me ne son andato 

    La calma era totale
    Ancora il sole sonnecchiava
    Non è stata la pensata male
    La giornata buona sembrava

    Mondo assai differente 
    Proprio niente gli mancherebbe 
    Se calma fosse la gente
    Mai la lite cercherebbe 

    Con la luna così luccicante
    Gente non ne vedevo
    Con aria fresca e fragante
    Di essere là non rimpiangevo

    Bianco era come il latte
    Liscio come l'olio
    'Sto mare nessun lo batte
    Nient'altro proprio voglio

    L'Etna anche sonnecchiava
    C'era solo un fil di vento
    Brezza che mi deliziava
    Una voglia ch'ancora sento

    Velocissimo le canne collocai
    Con l'Etna presente
    Un'orata ed un sarago subito pescai
    Meglio questo che niente 

    Dopo il bagno e la pescata
    Raccolsi i miei strumenti
    Una bella doccia...ahhh..che rinfrescata
    Il più bello dei momenti

  • 02 luglio alle ore 10:43
    Siamo gente civile o no?

    La spiaggia sempre decorosa
    La teniamo come una morosa
    Per incivili poi passiamo
    Se poi sempre la sporchiamo

    Ciò che vi dico serio è una lezione
    Vi squarcia questo come un piccone
    Per anni son stato un migrante
    Persone civili ne ho viste tante

    Mai il turismo qui da noi cresce
    Se 'sta cosa mai più finisce 
    Barche barchette e varie lordure
    Tanto dispiacciono a me pure

    Son ormai vecchio pescatore
    Una cosa vi dico con dolore 
    Quante mattine a mare arrivai
    Quanta sporcizia che trovai

    Sempre vi dico che non ci vuol niente
    Vi sembro forse un deficiente?
    Se una spiaggia decente manterremo
    Certo per gente civile passeremo

  • I tempi si dice che son cambiati
    È vero e ben si son rinnovati
    È la tecnologia ch'ormai impera
    È la gioventù sotto la sua sfera

    Uguali passan sempre le giornate
    Anche in queste ore così accaldate 
    Non se ne vedon cose buone tante
    Invece ingiuste e scadenti è costante

    Caso io ormai non ci faccio più
    Allora penso alla mia bella gioventù 
    Quando invece le regole imperavano 
    Momenti brutti se non si rispettavano

    Aveva la nostra vita di più senso
    A questo spesse volte io penso
    Di bei valori noi tutti colmi eravamo
    Con dignità anche li sfruttavamo

    Se adesso è questa la situazione
    Dovremmo i genitori dar lezione 
    In meglio devon le cose cambiare
    Subito 'sta gioventù distratta svegliare

    Se in questo non dovessimo riuscire 
    Non saprei proprio come andrebbe a finire
    Cosa seria è per i figli il lor futuro 
    Certo come scalare un alto muro

  • 26 giugno alle ore 15:44
    La convivenza? Ma cos'è ?

    Mai amante son stato
    Dell'odio insistente
    Così continuato
    Contro il differente

    Contro rifugiati
    Contro emigranti
    Indietro mandati
    Chè di nuova vita amanti

    Dell'odio ostinato
    Del presidente americano
    Contro l'emigrato
    In primis musulmano

    Per capir niente scienza
    Quanto stupidi siamo
    Che la convivenza 
    Noi mai comprendiamo

    Sfortunati emigranti
    Soprattutto africani
    Colpa dei governanti
    Che si lavano le mani

    Se ben vi accoglieremo
    E se poveri e neri siete
    Mai ci accorgeremo
    Allora sì v'inserirete

    Questa è convivenza
    Nè divisi e differenti
    O sarebbe una terra senza
    Uomini civili ed intelligenti

  • 24 giugno alle ore 18:37
    Con me tu però non c'eri

    Cielo plumbeo stamattina 
    Con me tu però non c'eri
    Era fastidiosa quella pioggerella
    Eran per te i miei pensieri

    Questo tempo bizzarro
    Mi fa sempre di più pensare
    Che son troppo innamorato
    Che tu non mi puoi mancare

    Quelle nuvole osservavo 
    Che il cielo annerivano 
    Anche tanto m'intristivo
    Che il mio cuore anche scurivano

    Tu non eri però vicino 
    Per stringerti forte a me
    Per pensare a quei momenti...veri
    Che passavo sempre con te

    Non a quelli però vuoti
    Quando l'amor portava pene
    Non era bello ma fu importante 
    S' ancor oggi ti voglio bene

  • 31 maggio alle ore 17:11
    Uomo fortunato

    Pentito non mi son mai
    Di questa mia vita 
    Trascorsa con te
    Contento di te
    Della tua conoscenza
    Rallegrato
    Dalla tua presenza 
    Io uomo fortunato
    Aiutato da Eolo
    Dio dei venti
    Nel cielo spedivo
    Alti i miei pensieri
    Pieni dei tuoi occhi 
    Così vivi e neri
    Dei tuoi capelli
    Così scuri e corvini
    Del tuo radioso sorriso
    Che mi porta ancora
    Più su...nel Paradiso

  • 29 maggio alle ore 15:22
    Come mi piace...

    Come mi piace...

    ...che ogni momento
    Della tua semplice vita
    Sia sempre e solo 
    Dedicato a me

    ...che sempre mi pensi
    Che il tuo tempo
    Lo spenda solo per me

    ...che la tua mente
    Standomi vicina
    In giorni tanto tristi
    Sia stata buona medicina

    ...che i tuoi pensieri
    Sian sempre miei cari
    E assidui compagni

    ...che il mio cuore
    Di te malato
    Si sia aggravato 
    E mai guarito 

    ...che siamo vicini
    Ancora attaccati
    Come "veri" innamorati

  • 20 maggio alle ore 16:29
    Pensieri ai quattro venti

    Mattinata bella
    Tanto profumata
    Parto per il mare
    Con la canna preparata

    Son contento
    Son incantato
    Dal mare ridente
    Di colori ammantato

    Mi guarda 
    L' Etna imponente
    Dal caldo prosciugato
    Nudo...senza niente

    Pesco divertito
    Dall’ aria rinfrescato
    Niente di meglio 
    Pesce allamato

    Mare e brezza
    Buoni confidenti
    Càpita anche a me
    Pensieri ai quattro venti

  • 17 maggio alle ore 15:36
    Amore pulito

    Per lei mamma perfetta
    Questo nel cuore
    È amore pulito
    Che mai muore 

    Presto mi lasciò
    Così sconfortato
    Scoprì allora 
    'Sto mondo ingrato 

    Con lei crebbi sano
    Tanto mi spronò
    Spiegando lentamente 
    A studiare m'aiutò

    Con l'umiltà ed il perdono 
    Che anche m'nsegnò
    V'è anche l'onestà 
    Che mai m'abbandonò

    Affetto caldo
    Ancora presente 
    In questo petto
    Come nella mente 

    Forte il dolore
    Quando se n'è andata
    Ancor'adesso
    Sempre l'ho pensata

    C'è oggi 'sta poesia
    Come un bel fiore
    Che con ardor tenta
    A placar questo dolore

  • 13 maggio alle ore 16:29
    Come un bell'arcobaleno

    Mi piaceva 
    Stare e parlare con te 
    La tua bellezza 
    M'inebriava i sensi 
    Eri un sogno impossibile 
    Avveratosi all' improvviso 
    Mettendo del sale
    Nella mia insipita vita
    Facendomi sprofondare
    Nei tuoi occhi scuri 
    Che fortuna viverti tutta 
    Non solo sognarti
    Adesso sto bene veramente 
    Ti ringrazio per avermi 
    Cambiato la vita
    Con quello che mi hai dato 
    Per averla colorata 
    Apparendo nel mio cuore 
    Come un bell'arcobaleno

     

  • 03 maggio alle ore 15:27
    C'è miglior sorte?

    Mentre nella strada
    Sento una musica
    Dolce e delicata 
    Ti stringo la mano
    Accarezzandotela
    Abbondante di stelle 
    Il cielo m'incanta
    Così stellato 
    Nessuna di esse
    Luminosa come te
    Indifferente e pensierosa
    Spesso con silenzi
    Però anche con sorrisi
    Sempre rallegranti
    Allora ti capii
    Fresca e delicata 
    Come una mia zia
    Che in un niente
    Alfine si fidanzò
    Però anche caparbia
    Ma subito dopo dolce
    Come zucchero filato
    Mai ho sentito
    Quel che sento
    Sempre così forte
    C'è miglior sorte
    Della tua compagnia?

  • 28 aprile alle ore 17:31
    Piedistallo della mia vita

    Ho subito scelto te...
    ... perché mi sembravi diversa
    Perché t' impadronivi della mia mente
    Non vedevo allora che solo te
    ... per come ti muovevi
    Per ogni parola che dicevi
    Fra tutte allora t'ho preferita
    ... perché mi davi sensazioni
    Colpendomi il cuore intensamente
    Ho capito allora ch'eri sincera 
    ...per i tuoi occhi belli 
    Perchè questo solo mi bastava
    Ti ho messa allora piedistallo della mia vita

  • 22 aprile alle ore 18:08
    La bacchetta ci vorrebbe

    Guardo fuor dalla finestra 
    Qui del tutto appartato
    Per il tempo nuvoloso
    Son tantissimo seccato
    Ho digerito lentamente 
    Sazio ancor mi sento
    Ho passato però 'sta Pasqua 
    Sereno e assai contento
    Però anche mi son accorto 
    Che son serio e pensieroso
    Per come va 'sto mondo 
    Per quanto son io deluso
    Van questi miei pensieri 
    Indietro nel temp'assai 
    Son belli e così cari
    Che non li dimentico mai
    Pastiere e cudduraci 
    La casa tutta han profumato 
    Fatti da mia moglie
    Bei tempi han ricordato
    Dell'agnello non vi dico
    Che dall'alba crogiolava
    Le narici mi apriva
    Che giù dal letto mi buttava
    Son 'ste cose tanto belle
    Fan sempre ricordare 
    Al mondo però d'oggi 
    Fan tanto anche pensare
    Sempre noi festeggiamo
    Pasqua Ferragosto e Natale 
    Qualcosa però si deve fare 
    Per questo mondo pien di male
    La chiacchiera non è magica
    Niente fin'ora ha potuto fare 
    La bacchetta sol potrebbe 
    'Sto brutto mal allontanare

  • 19 aprile alle ore 19:17
    Alle cinque della sera

    Le cinque della sera
    Per il toro è nera
    Aspetta la gente 
    Della torta la fetta
    Male gli è andata
    Botte ne ha prese
    Entra malridotto
    Ingannato e maltrattato
    Si atteggia l'uomo
    Non si spaventa
    Col toro avvilito
    Mai è sconfitto
    Il toro non si accorge
    Ch'è arrivata l'ora 
    È un amaro destino 
    Il gioco paga caro
    Oh che tristezza
    Che accappona la pelle
    Tori ne muoiono
    Gente che applaude
    Un uomo ora muore 
    Tanto dispiace
    Muoion anche tori 
    Ventimila l'anno
    Storia che non finisce
    Come il sol nascente
    Di più dobbiam fare
    Per la vita da rispettare
    Tori foche e balene
    Son tante le pene
    Mondo mai civile
    Con gente stupida e vile

  • 15 aprile alle ore 14:33
    Come una volpe

    Ricordo bene
    Quando ti conobbi
    L'estate finiva
    Mai lo dimenticherò
    Nuvole scurissime
    Cattive compagne 
    Ben ascoltavano
    Le mie lagne
    Con un cielo bizzarro 
    Così a strisce
    Mai veramente 
    Ho visto un pesce
    Così io pescavo 
    Molto triste
    Quando all'improvviso
    Tu apparisti
    Da lontano 
    Splendida ti mostrarti
    La giornata cupa
    Così tutta illuminasti
    Piano t'avvicinavi 
    Come una volpe
    Che giocare sa
    A nascondino
    Quella però eri tu
    Che così arrivasti 
    E sulla sabbia
    Un cuore ti rubasti

  • 06 aprile alle ore 20:33
    Stranezze

    Strano l'amore
    Da esso soggiogato
    Spesso da dolori
    Sempre alleviato
    Piaceri tanti
    Anche sofferenti
    Solo per vederti
    Pochi momenti
    Cara stranezza
    Ancora in mente
    Come star con te
    Soli... senza gente
    Giorni anche strani
    Tanto tristi
    Quando malridotto
    Tu mi guaristi
    Ancora mi dici
    Che la tristezza amavo
    Però gioivo
    Quando ti pensavo
    Mai più malinconia
    Mai più stranezze
    Con te vicino
    Solo contentezze

  • 04 aprile alle ore 11:30
    Preghiera a Dio

    Pensarti... che piacere 
    Anche parlarti... sognarti
    Senza pretese
    Immaginando l'abbracciarti 
    Il baciarti ammaliato 
    Da magici e scuri occhi 
    Accarezzarti...che piacere
    Anche immergere le mani
    In quei bei capelli 
    Neri alteri
    Quanto quelli di un cavallo nero 
    Un bene che non capivi
    Che lo scrivevo 
    Anche se la morbida mano
    Appena ti sfioravo
    Una preghiera costante a Dio...
    Starti sempre vicino...
    Che infinito piacere!

  • 26 marzo alle ore 17:14
    Avanti sempre con coraggio

    Questa nostra bella Melito
    Vive sempre come al solito
    Stiamo in qualche maniera
    In una terra straniera

    Mi guardano malissimo
    Parlo e allora non valgo
    Sto sempre a pensare
    Che qualcosa si deve fare

    Più o meno dico qualcosa
    Sempre dico a questa gente
    Per tante cose lottiamo
    Se miglior vita desideriamo

    Ora nei social discutiamo
    Però mai i fatti facciamo
    Tanto il parlare ci piace
    Anche di stare in pace

    È una bella cosa Internet
    Che di parlar ci permette
    Fortunati che siamo
    Che la coscienza smoviamo

    Anche questo tanto sento
    Tanti saluti al cambiamento
    Solo chiacchiere facciamo
    Se in strada non scendiamo

    Se ce la cantiamo e suoniamo
    Il futuro mai miglioramo
    Per i nostri figli belli e cari
    Parli ma è come zitto stare

    Avanti! Fermi non restiamo!
    Per una miglior vita lottiamo
    "Vai sempre avanti con coraggio"
    Parole di mio padre tanto saggio

  • 24 marzo alle ore 17:22
    Voglia ancora di te

    Cuore di te sempre pieno
    Inerte se non vicina
    Quante volte ti ridico
    La voglia di te

    Solo se ti penso
    La vita ha senso
    Col tuo sguardo
    Subito m'hai rapito

    L'incrocio coi tuoi occhi
    Del tutto mi divertiva
    Riempiendomi i giorni
    Perché mi ridevano

    Immane desiderio
    Forte abbracciarti
    Stringerti a me
    Allontanando la tristezza

    Tanto mi piaceva
    Quella stranezza
    Il tempo che si fermava
    Davanti a tal bellezza

    Sì... voglio ancora te
    Con corpo e mente
    Col cuore sempre colmo
    Che batte solo per te

  • 22 marzo alle ore 18:37
    Voglia di te... una malattia

    Come ridevo
    Se ti guardavo e... morivo
    M'intontivi
    E allora fermavi
    Anche il tempo
    Era grande
    Quel desiderio di te
    Una bella malattia
    Che mi coglieva
    Che la mente mi logorava
    Giornate viaggiando
    Con la mia fantasia
    Sempre sperando
    Con la mente di qua e di là
    La realtà desiderando
    Poi tutto s' è avverato
    Con un piacere che intenso
    È diventato
    Standoti sempre vicino
    Col cuore di te
    Sempre pieno
     

  • 19 marzo alle ore 10:39
    Lotta per me al lungomare

    Mai mi son doluto per niente
    Son di seria ed onesta gente
    Son buono per navigare
    Son matto per questo bel mare

    Incantato spesso guardo
    L'Etna con riguardo
    Pentedàttilo spalancato
    Come un fiore sbocciato

    Tristi momenti ho passato
    Tanti dolori poi ho superato
    Qui la morte mi aspettava
    Però a dopo rimandava

    Con la falce si avventava
    Della Madonna non s'avvedeva
    Che poi svelta mi afferrò
    Nella sua luce mi abbracciò