username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Lorenzo Spalletti

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Lorenzo Spalletti

  • 20 novembre 2008
    [Lyrics]

    L'alba,
    con la sua timidezza, d'uccelletti
    scampata ai gatti o peggio ancora,
    m'impolpettona:
    e sto preso dentro questa luce di sbobba
    stralunato
    e senza mutande,


    stralunato soprattutto
    e poco avvezzo alla tenerezza
    a bordo
    di un superalcolico amore,

     

    oltre le (h)ombre(s) dei fichi
    da sogno.

  • 12 luglio 2007
    [ rieccolo ]

    Alla seconda brioches
    incontro un tizio
    dice "saranno tre anni che non ti vedo, come te la passi?"
    dico "sono le 9 e 20, avrei dovuto essere in ufficio 20 minuti fa... "
    non la smette più di chiedermi come me la passo.
    "Abbastanza bene"
    chiede ancora come me la passo,
    mento, dico: "MOLTO bene".

    Sorride con gli occhi a fessura
    dice "hai una gran barbaccia, ma anche così stai meglio
    di prima".

    Avevamo due ragazze, che si conoscevano.

    "Anche te sembri migliore, quelle due non ci facevano bene!".

    Ho pagato il suo caffè e la mia roba
    ci siamo salutati un paio di volte
    prima di svoltare alla rotonda
    per altri 3 anni,
    o forse peggio.