username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luca Bidoli

in archivio dal 14 apr 2006

05 novembre 1960, Palmanova (UD)

segni particolari:
Porto gli occhiali, vesto male, ho scarpe logore, non fumo, a parte questi pregi sono immortale, per poco.

mi descrivo così:
Nulla di così avvincente, se non nella parola, nel gesto, vuoto e ripetuto, di chi si specchia in un riflesso di bronzo e oro.

19 aprile 2006

Clessidra

Arde nel silenzio

e divora onde di soffice

sabbia. Io sono in lei

infinitamente breve,

un eco riflesso nello spazio

di poche lettere.

 

Un sanatorio diventa la stanza,

appena il movimento si consuma

verso l'infinito.

 

Questa immobile bica

reca in sé il peso del mondo:

ricade sulle spalle di chi guarda.

 

Non ho che qualche

secondo per ricordare

il mio nome.

Poi, nulla.

 

Bello il riemergere

confuso il sogno,

nel colmo limite

della mano, che recede:

trattiene altro, nelle

striature di vetro che

assorbono la tua voce.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento