username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luca Bidoli

in archivio dal 14 apr 2006

05 novembre 1960, Palmanova (UD)

segni particolari:
Porto gli occhiali, vesto male, ho scarpe logore, non fumo, a parte questi pregi sono immortale, per poco.

mi descrivo così:
Nulla di così avvincente, se non nella parola, nel gesto, vuoto e ripetuto, di chi si specchia in un riflesso di bronzo e oro.

19 aprile 2006

Il re del mondo, il cane sapiente e il lupo.

Intro: Una piccola fiaba in stile esopico. I protagonista sono gli animali, pronti a dare l'ennesima lezione all'uomo.

Il racconto

Il re del mondo aveva deciso di proclamare una gara per scegliere l'animale più utile all'uomo. Sin dalle prime luci del mattino innumerevoli tra questi si erano presentati alle porte dorate del suo palazzo, e molti vantavano servizi ineccepibili e preziosi. Sul mezzogiorno la piazza antistante alla reggia era gremita, quando, tra lo stupore generale, comparve la massiccia e minacciosa figura di un possente lupo. Dapprima un brivido di orrore serpeggiò tra i convenuti, poi di sdegno: ma nessuno aveva l'ardire di proferire parola. Alla fine, un vecchio e saggio cane pastore, che ben conosceva la bestia, osò avvicinarsi ad essa e rivolgerle queste parole: "Con quale ardire, belva, ti presenti a noi, in una così nobile tenzone? Quale sarà mai il dono che tu puoi offrire agli uomini?"
"Il dono che io porto - rispose serafico il lupo - è ineffabile, obbligandoli a misurarsi con la mia astuzia e ferocia."
Nessuno poté contraddirlo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento