username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Ronchetti

in archivio dal 29 set 2018

03 novembre 1962, Taranto - Italia

mi descrivo così:
Non ho esperienza letteraria pregressa. Libero pensatore, poeta, appassionato di arte, musica, cinema (e altro ancora) nonché "venditore di parole" (in genere, però, alle belle donne, ed anche a quelle meno belle, le regalo!) a cui piace scrivere di tutto - e su tutto: cittadino del mondo intero!

08 giugno alle ore 10:02

Serie - A confronto con...Wyslawa Szymborska

La fiera dei miracoli
                                                                             Ho sognato di prendere
                                                                             il sole
                                                                             all'ombra di un cipresso
                                                                             lungo la via
                                                                             delle fontane morte
                                                                             (ma non era un miracolo!)

W. - Un miracolo normale:
        l'abbaiare di cani invisibili
        nel silenzio della notte;
IO - Un miracolo normale:
       restare muti, ciechi e sordi
       dinanzi al sole che sorge;

W. - Un miracolo fra tanti:
        una piccola nuvola svolazzante,
        che riesce a nascondere una grande pesante luna;
IO - Un miracolo fra tanti:
        un cielo illune, il quale s'abbraccia ad un tramonto
        e l'aurora, poi, con lui s'addormenta dietro la scogliera grande;

 W. - Un miracolo comune:
         l'accadere di molti miracoli comuni;
 IO - Un miracolo comune:
         (è) che non accade nessun miracolo comune ad un altro;

 W. - Mi perdonino i morti se ardono appena nella mia memoria;
 IO - Chiedo scusa ai vivi se non dimentico più i morti;

  W. - Chiedo scusa al tempo per tutto il mondo che mi sfugge
          a ogni istante;
  IO - Lo maledico, il tempo, perchè è un fottuto taccagno
         che non regala mai niente a nessuno.

 Taranto, 23 maggio 2016.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento